Sport

domenica 20 giugno 2021

Panathlon Club, il sindaco Ricci: "Un sogno che porto avanti da bambino, vedere la Vis Pesaro in Serie B"

Panathlon Club, il sindaco Ricci: "Un sogno che porto avanti da bambino, vedere la Vis Pesaro in Serie B"

di Ufficio Stampa

Una chiacchierata tra presente e futuro, con uno sguardo agli effetti della pandemia e alle difficoltà degli ultimi mesi.

Dopo un nuovo, lungo, periodo di stop il Panathlon Club Pesaro presieduto da Angelo Spagnuolo è tornato a incontrarsi in presenza, e lo ha fatto ospitando Mauro Bosco e Marco Ferri, Presidente e Co-Presidente della Vis Pesaro 1898.

La serata si è aperta con l’ingresso nel Club pesarese di due nuovi soci: Michele Romani e Fabrizio Pianosi ed è stata anche l’occasione per la presentazione dell’evento benefico, in collaborazione con Lions Club Pesaro Della Rovere, “LiberƏ…di corsa!”, una corsa in staffetta su strada, in programma domenica 27 giugno 2021, sul lungomare di Pesaro, il cui ricavato sarà devoluto alla APS Percorso Donna per il contrasto alla violenza di genere.

«Nonostante sia presidente della Vis Pesaro da ormai 2 anni, ho avuto poche occasioni per conoscere la realtà cittadina e sono molto felice di poterlo fare questa sera – ha esordito il presidente Mauro Bosco - A Pesaro mi sono subito trovato benissimo, l'impatto con la piazza è stato molto positivo. Ho percepito subito l'importanza che ha lo sport per i pesaresi. Quest'anno abbiamo sofferto tanto, ma guardiamo al futuro e stiamo programmando innesti importanti con cambiamenti anche nello staff. Giocare senza pubblico pesa tantissimo, a livello economico sicuramente, ma anche di passione.
Pensando a cosa ha lasciato questa pandemia al mondo del calcio la mia visione è pessimistica. Poteva essere l’occasione per virare verso una gestione più equilibrata, ma purtroppo credo che non accadrà. Ci siamo incattiviti, si guarda ancora di più agli interessi personali, e la questione SuperLega lo mostra chiaramente. Spazio per etica e valori ci deve essere ed è nostro dovere lavorare in questa direzione, soprattutto in LegaPro e nelle leghe minori.
Guardando al futuro punteremo sempre più sui settori giovanili, che possono essere un vivaio importante per la prima squadra e formare giocatori di qualità. Il prossimo campionato sarà interessante, la nuova divisione dei gironi non cambia molto la situazione, si prospetta un bel campionato, incontreremo squadre toste, ma questo non ci spaventa.»

Presenti alla serata: l’assessore al Benessere del Comune di Pesaro, Mila Della Dora; Stefano Ripanti, Presidente del Panathlon Club Senigallia e vice governatore Area 5; Gianluca Riguzzi Presidente Panathlon Club Rimini; e i rappresentanti del Lions Club Della Rovere.

Tra i presenti anche il sindaco di Pesaro, Matteo Ricci. «Bello rivedersi dopo questo periodo, sono stati mesi molto dolorosi, che ci hanno costretto a rinunciare a tanto, incluse le nostre passoni – ha esordito il sindaco – Bosco e Ferri hanno 2 caratteristiche fondamentali: onestà e serietà. Ciò che è successo, anche vicino a noi, è la dimostrazione che nel mondo del calcio non sempre si incontrano persone di valore. Noi siamo stati fortunati, quando ho conosciuto Bosco ho capito subito che ha in mente un progetto serio. Nonostante l’anno difficile Bosco ha deciso di partecipare al progetto di Villa Fastiggi. Un progetto che darà alla città un centro sportivo di altissimo livello e consentirà alla Vis di diventare sempre più la squadra di riferimento di questa parte di centro Italia. Da appassionato di calcio, e dei colori biancorossi, ho un sogno che porto avanti da quando sono bambino: vedere la Vis Pesaro in serie B, un sogno che non si raggiunge da un giorno all'altro, con avventure estemporanee. Credo che se la città saprà stare accanto alla società, potremo avere delle belle soddisfazioni.»

Al termine della serata il Club Pesarese ha consegnato il proprio ripristinato “Premio Fairplay” al socio Vittorio Gemmellaro per il tempestivo e risolutivo intervento in occasione del malore dell’allora DS vissino, Vlado Borozan.

Soddisfazione per la serata è stata espressa dal presidente del Panathlon Pesaro Angelo Spagnuolo «È stato emozionante ritrovarsi dopo tanto tempo. La serata è stata occasione per conoscere meglio il presidente Mauro Bosco, che ringrazio per la disponibilità e la franchezza con cui ha raccontato i suoi progetti e la sua visione complessiva del mondo del calcio. La conviviale ha confermato la vitalità e la compattezza di un club che nonostante la pandemia non ha fermato le sue attività e continua a promulgare con tante iniziative i valori cui è indissolubilmente legato da sempre, Fairplay ed etica sportiva».




Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info