Sport

sabato 01 febbraio 2020

La Virtus piega la Vuelle: 106-89

La Virtus piega la Vuelle: 106-89

Dopo un turno di riposo lo scenario della corsa salvezza per la Vuelle non è cambiato, per fortuna. Purtroppo però la rincorsa verso Pistoia e Trieste, le più "vicine" in classifica, riparte dalla capolista Virtus Bologna. Non sarà una partita facile, anzi, sarà una vera mission impossible in quel del Paladozza, dove la Vuelle in realtà ha già compiuto un'impresa quest'anno con la ben meno ambiziosa Fortitudo. Priva ancora di Chapman, i biancorossi sono chiamati a una prova di resistenza contro l'armata bianconera. Non si pretende una vittoria, ma di salvare la faccia, almeno quello sì.

Primo quarto: la Virtus aggredisce subito la partita con un parzialino di 5-0, la Vuelle tenta subito la reazione e la resistenza allo strapotere dei bolognesi. Un primo strappo i padroni di casa lo provano a mettere grazie ai contropiedi e a un ispirato Pajola. Biancorossi che provano a non perdere di vista gli avversari con Pusica e Williams. Bene i movimenti di Totè, anche se in difesa si fa ingannare dalle soluzioni dei lunghi avversari. Triple e palle recuperate tengono la Vuelle in corsa, con una Virtus troppo distratta dalla voglia di fuggire. 25-25

Secondo quarto: sale il livello di aggressività della Virtus, ma ancora una volta la Vuelle riesce a rimanere aggrappata al risultato. Forse troppa foga nel volerla già chiudere da parte dei bolognesi porta a errori in attacco che permettono ai biancorossi di rimanere in corsa: infatti, una volta arrivati a +6 con le varie soluzioni offensive, i padroni di casa si fanno riacciuffare fino al -2. Ma è la fiammata di Teodosic a spingere la Virtus e a chiudere con un piccolo ma significativo vantaggio. 52-47

Terzo quarto: rientro dall'intervallo in pieno stile Vuelle, con la Virtus che mette il turbo e riesce a togliersi di dosso le zanne dei biancorossi. L'attacco diventa più spietato e più preciso per i bolognesi che concedono poco anche all'attacco biancorosso, particolarmente stitico con tiri che arrivano corti sul ferro. 81-58

Quarto quarto: la gara è totalmente sotto il controllo della Virtus che gestisce il risultato toccando il +24. La superiorità in ogni aspetto dei bolognesi si palesa nella semplicità con cui arrivano al ferro e sul come riescono a limitare l'attacco biancorosso. La Vuelle ha giocato fino alla fine senza mai mollare, il risultato è figlio del divario tra i due roster. Una partita che ha perfettamente narrato la differenza tra la capolista e il fanalino di coda del campionato. 106 - 89

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info