Sport

giovedì 26 dicembre 2019

Santo Stefano indigesto alla Vuelle: passa Cantù 72-87

Santo Stefano indigesto alla Vuelle: passa Cantù 72-87

Torna tra le mura amiche la Vuelle dopo due turni in trasferta che l'ha vista ancora una volta sconfitta, con il capitombolo di Pistoia che lascia intravedere i titoli di coda su una stagione travagliata e, a tratti, tragica. Nel match di Santo Stefano i biancorossi trovano Cantù, rinforzata dal ritorno di Joe Ragland e da una situazione societaria più stabile grazie all'ingresso di un nuovo sponsor. Nonostante ciò, i lombardi non navigano in acque tranquille e verranno a Pesaro per cercare punti necessari alla salvezza. Per la Vuelle invece può essere un'altra occasione per salvare, almeno quella, la faccia.

Primo quarto: la partita si apre nel solito modo, con la Vuelle che si dimentica di entrare in campo con la testa. Ne escono tiri sbagliati, di cui un paio senza prendere nemmeno il ferro, e poca lucidità. L'impatto di Williams, arrivato per fare la differenza e risollevare la stagione, è più dannoso che utile: tira tutto, senza mai trovare il ferro o cercare i compagni. Sacco decide di richiamarlo in panchina. I biancorossi si affidano a Barford per tenere in piedi la baracca ma arranca in difesa, dove Cantù trova spesso secondi tiri grazie ai rimbalzi in attacco. 17-21

Secondo quarto: il rietro di Williams è più funzionale al gioco biancorosso, con due bei assist per Totè e Zanotti. Ma rimane fin troppo marginale il suo contributo, con molti tiri sbagliati. La difesa, d'altro canto, è la croce della Vuelle. Cantù trova troppo facilmente la via del canestro, con Young che infila la retina dalla lunga distanza senza troppe pressioni e i lunghi che appoggiano senza troppi contrasti da sotto canestro. Bene Totè sotto canestro, ma non basta. 35-48

Terzo quarto: con Cantù che chiude l'aria e l'atteggiamento molle della Vuelle, il terzi quarto si avvia nel peggiore dei modi, costringendo Sacco subito al time out. Un richiamo della truppa inutile, visto che i biancorossi affondano fino al -23 senza alcun accenno a voler giocare la partita con atteggiamento aggressivo. Lo si vede dai tiri che arrivano corti sul ferro, o dalle penetrazioni che si schiantano contro gli avversari, dai passaggi sbagliati. Arriva un sussulto sul finale del quarto, che Cantù riesce ad arginare senza troppi problemi, tenendo le distanze nel punteggio. 48-65

Quarto quarto: Totè prova a scuotere i suoi, l'unico in positivo oggi, o quanto meno l'unico a cui si può perdonare qualche errore perché in attacco ci prova. Gli riesce poco coinvolgere emotivamente i compagni, che nonostante un riavvicinamento sul -11 non riescono ad entrare in mentalità rimonta. Gli ospiti trainati da Burnell, Clark, Young e Ragland scavano il solco tornando sulla quindicina di punti di distanza. Continua la serie di sconfitte della Vuelle. Ma ancor peggio, continua la serie di umiliazioni. 72-87

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info