Politica

giovedì 16 marzo 2023

Lega Pesaro: "Sul Parco Miralfiore la Giunta comunale è confusa, sbagliato il litigio con gli ambientalisti"

Lega Pesaro: "Sul Parco Miralfiore la Giunta comunale è confusa, sbagliato il litigio con gli ambientalisti"

di Lega Pesaro

“Sul Parco Miralfiore la Giunta è confusa e divisa. Da anni si sta svolgendo senza soluzione di continuità un contrasto interno alla maggioranza sul Parco Miralfiore a Pesaro, in particolar modo dopo che la gestione è passata da Aspes al Comune. Sbagliato il litigio permanente con le associazioni ambientaliste con cui occorre un dialogo costruttivo. Sono note le posizioni divergenti tra la neo-assessora Conti (Ambiente - Europa verde) e l'assessore Belloni, ed il contrasto con le tante associazioni ambientaliste cittadine critiche con l'operato di quest'ultimo. Il sindaco da che parte sta?”. 

A porsi il quesito i consiglieri comunali pesaresi della Lega, a cominciare da Andrea Marchionni, componente della prima commissione (viabilità, mobilità, verde pubblico, sicurezza, protezione civile), e i consiglieri Dario Andreolli e Francesco Totaro. 

“Sul parco Miralfiore c'è una evidente divisione nella maggioranza pesarese: da una parte la visione antropocentrica di chi lo vede come un parco urbano al servizio del cittadino, dall'altra chi lo considera anche come una riserva naturale di altissimo valore da preservare, anche a discapito della fruizione completa da parte del cittadino. Da anni la Lega in commissione chiede alla maggioranza di avere un progetto chiaro ed una conseguente strategia definita sul Parco Miralfiore. Dovrebbero esplicitare una volta per tutte alla città quale sia la tipologia di parco che vogliono, e dirimere le differenze di vedute al loro interno, tra assessori e tra consiglieri. Invece purtroppo la cittadinanza deve subire questa continua polemica tra l'assessore Belloni e le associazioni naturalistiche, appoggiate dal consigliere Michele Gambini e dall'assessora Conti come e' accaduto anche recentemente sulla questione della fruizione dell’area naturalistica "Brilli-Cattarini", all’interno del Parco Miralfiore. Riteniamo che queste divisioni palesi non siamo produttive per la vita del Parco, per cui pensiamo sia utile costruire un dialogo attraverso un tavolo permanente di confronto con tutte le associazioni ambientaliste ed entrambi gli assessori in causa. L'obiettivo di costruire un equilibrio tra fruibilità del parco e tutela ambientale, della biodiversità animale e vegetale, non si costruisce con azioni improvvisate, ma sedendosi e confrontandosi, al fine di trovare un modus operandi ragionato e non estemporaneo”.

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info