Politica

giovedì 30 luglio 2020

Intitolazione a Craxi, arriva il no anche del Gruppo consiliare di maggioranza "Forza Pesaro - Ungranbelpo'"

Intitolazione a Craxi, arriva il no anche del Gruppo consiliare di maggioranza "Forza Pesaro - Ungranbelpo'"

di Gruppo Consiliare Forza Pesaro - Ungranbelpo’

“Pensiamo che da moltissimi punti di vista intitolare una strada, una piazza o un luogo della città a Craxi non sia proprio il caso. Anche le intitolazioni educano!”  - Queste le parole del consigliere Luigi Iacopini.

Come Consiglieri del gruppo Forza Pesaro - Ungranbelpò manifestiamo il nostro dissenso su tale scelta.

Pur avendo apprezzato la volontà del Sindaco di rinunciare ad intitolare la strada inizialmente prevista nel quartiere di Vismara riteniamo, che tale decisione, seppur trattandosi di giardini, sia comunque inopportuna, poiché di fatto rischia di mettere in secondo piano le vicende giudiziarie in cui fu coinvolto Bettino Craxi.

Pensiamo che le intitolazioni siano occasioni per celebrare fatti e persone esemplari degne di essere ricordate per la loro condotta morale al di sopra di ogni sospetto e non possano commemorare un cittadino che ha violato innanzitutto le leggi che lui stesso aveva contribuito a fare, essendo stato anche presidente del Consiglio 

Pur essendo diverse le ragioni che possono portare a questa scelta,  in un paese che ancora oggi soffre di quel sistema di mala gestione, questo atto può dare spazio a tentativi di riscrivere la storia, rimuovendo completamente il fatto che egli fu tra i principali politici coinvolti e condannati in Tangentopoli.  

Nel nostro modo di essere presenti nella politica della città è fondamentale una componente etica di servizio per il bene della comunità che rappresentiamo.

A nostro avviso chi fa Politica, e Craxi ne è stato un autorevole esponente, ha più responsabilità di altri, perché non rappresenta solo se stesso.  

Sulla storia del leader socialista, riteniamo quindi che ci sia poco da riabilitare, avendo  tradito le ragioni del suo impegno politico. Si tratta di un fatto educativo.

Che riposi in pace ma resta un esempio da non seguire.

 

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info