Politica

lunedì 14 settembre 2020

"Infrastrutture, ricostruzione post sisma e turismo" al centro del confronto Acquaroli-Mangialardi oggi in Confindustria

"Infrastrutture, ricostruzione post sisma e turismo" al centro del confronto Acquaroli-Mangialardi oggi in Confindustria

di Agenzia Dire

Si e' parlato tra le altre cose di infrastrutture, ricostruzione post sisma, turismo e accesso al credito, nel confronto che si e' tenuto nella sede di CONFINDUSTRIA ad Ancona tra il candidato presidente di Regione del centrodestra, Francesco Acquaroli, e quello del centrosinistra, Maurizio Mangialardi. Tra le priorita' sollevate dal numero uno degli industriali marchigiani, Claudio Schiavoni, in apertura di incontro, la necessita' di un maggiore confronto tra Regione e l'associazione.

"Il ruolo dell'industria e' centrale perche' rappresenta opportunita' di crescita e sviluppo di un territorio- spiega Acquaroli-. La politica non deve sostituirsi alle imprese ma deve confrontarsi con le imprese. Oggi e' fondamentale progettare individuando le priorita' di spesa, concertando e progettando".

Anche Mangialardi spinge sul confronto. "Metteremo al centro le esigenze di chi investe e di chi da' lavoro- dice Mangialardi-. Chi amministra e non lo puo' fare con atti unilaterali. Ci confronteremo sempre. Il ruolo dell'industria e' determinante perche' siete quelli che sfidate il mercato e fate innovazione. Senza di voi non c'e' lavoro e prospettiva. Costruiamo percorsi insieme".

Sulla ricostruzione Acquaroli chiede un "potenziamento dell'Ufficio speciale per la ricostruzione" e "poteri straordinari al commissario, tipo quello successo a Genova", mentre Mangialardi chiede "un Testo unico per far fare uno scatto avanti alla ricostruzione". 

Concordi i due candidati sul ruolo fondamentale dell'aeroporto. Per quello del centrodestra "il polo logistico porto-aeroporto-interporto puo' rendere le Marche uno dei punti centrali a livello internazionale nella logica di sviluppo est-ovest", mentre per quello del centrosinistra "e' il piu' grande biglietto di promozione turistica che hanno le Marche".

Strettamente collegato al tema dell'aeroporto c'e' quello turistico. "Nel breve periodo mi sembra indispensabile assicurare un sostegno alle imprese turistiche danneggiate dal Covid- dice Mangialardi-. Poi dobbiamo continuare a sostenere le imprese che investono e puntano su un turismo di qualita'. Le strutture vanno sostenute invitandole a investire".

Per Acquaroli sono ancora poche le presenze straniere nelle Marche. "Siamo la seconda Regione al mondo da visitare secondo la Lonely Planet e abbiamo solo il 14% di presenze straniere- dice-.
Il nostro sistema turistico manca di una visione complessiva, pesa il dato infrastrutturale ma anche l'incapacita' di penetrazione nei mercati nazionali ed internazionali".

Acquaroli chiede infine "una nuova legge urbanistica", mentre Mangialardi punta su "consumo zero di territorio e rigenerazione urbana".

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info