Politica

venerdì 29 maggio 2020

Il Gruppo consiliare Cambiamo Pagina: "Pesaro Urbino rientri nel riparto di 200 milioni di euro per le province più colpite"

Il Gruppo consiliare Cambiamo Pagina: "Pesaro Urbino rientri nel riparto di 200 milioni di euro per le province più colpite"

di Gruppo consiliare provincile di centrodestra "Cambiamo Pagina"

«La provincia di Pesaro Urbino rientri nel riparto del fondo di 200 milioni di euro, destinati nel cosiddetto Decreto “Rilancio” ai territori delle province più colpite dalla pandemia da Covid-19, in modo particolare alle attività economiche e alle famiglie che in questo momento stanno attraversando difficoltà enormi”, è questo l’appello lanciato dal Gruppo consiliare di centrodestra “Cambiamo Pagina”, attraverso una mozione votata questa mattina all’unanimità dal Consiglio Provinciale. 

Con la mozione, approvata come documento unitario, si impegna il Presidente della Provincia ad attivarsi con il Governo, ed in ogni altra sede istituzionale competente, affinché anche la provincia di Pesaro Urbino, venga contemplata e ricompresa, nella prossima legge di conversione del Decreto 34/2020, nella ripartizione del fondo di 200 milioni di euro previsti dall’art.112. 

Al momento, infatti, la nostra provincia risulta essere esclusa dal provvedimento normativo, nonostante nel D.P.C.M. dello scorso 8 marzo, Pesaro Urbino fosse soggetta, esattamente come le province beneficiarie del provvedimento, vale a dire Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi e Piacenza, alle medesime misure restrittive. 

I dati attestano che la situazione della provincia marchigiana non sia poi così diversa da quelle lombarde. Il tasso di letalità del virus in rapporto al numero degli abitanti, infatti, per la provincia di Pesaro Urbino si attesta allo 0,15%, mentre per la regione Lombardia è dello 0,16% e la percentuale di incidenza della totalità dei casi, in rapporto al numero di abitanti, è dello 0,86% per la regione Lombardia contro lo 0,76% della provincia di Pesaro Urbino. Addirittura il tasso di letalità sul totale dei casi, per la Lombardia è del 18,24% e per Pesaro Urbino del 19,23%. 

«Per questi motivi i comuni della nostra provincia, devono poter disporre di quelle importanti risorse che potranno essere utilizzate per ristorare le attività economiche e sostenere i nuclei familiari che versano in uno stato di disagio»

I sottoscritti consiglieri provinciali Margherita Mencoboni, Enrico Rossi, Giovanni Dallasta e Giacomo Toccaceli.

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info