Politica

martedì 02 febbraio 2021

Giacomo Rossi (Civici) propone «un contributo a fondo perduto per i Comuni sede di turismo religioso»

Giacomo Rossi (Civici) propone «un contributo a fondo perduto per i Comuni sede di turismo religioso»

di Ufficio Stampa

Un contributo a fondo perduto per i Comuni sede di turismo religioso, fortemente colpiti dalla mancanza dei pellegrinaggi a causa del Covid. E’ quanto richiede il Consigliere Regionale Giacomo Rossi (Civici) in un'apposita mozione che si discuterà nell’assise regionale,  in cui si chiede al Governo e ai Ministeri competenti che il lavoro da essi già iniziato con il “Contributo a fondo perduto per i centri storici”, venga completato ed integrato con uno specifico capitolo di spesa riguardante esclusivamente i comuni di piccole e medie dimensioni sedi ufficiali di Santuario/chiese meta di pellegrinaggio. Dichiara Rossi; “Innanzitutto ringrazio tutti i capogruppo della maggioranza regionale che hanno sottoscritto questa mozione; Jessica Marcozzi (Forza Italia), Carlo Ciccioli (FdI), Renzo Marinelli (Lega Marche) e Dino Latini (Udc), nonché il Consigliere comunale loretano Gianluca Castagnani da cui è partita la segnalazione e che ha fatto approvare una mozione con lo stesso fine nel suo Comune. Nel documento che ho prodotto, si evidenzia come molti comuni marchigiani sedi di santuari e chiese che vedevano la presenza di pellegrini e turisti in ogni momento dell’anno, siano in forte crisi a causa delle limitazioni imposte dal Covid-19 e nelle Marche sono molti; dalla stessa Loreto al Monastero di Fonte Avellana, a Montefortino con il Santuario della Madonna dell’Ambro a Tolentino con la Basilica di San Nicola e tanti altri. Attorno ad essi ruota un’economia legata alla produzione di articoli religiosi o artistici con manifatture anche preziose di un artigianato che va tutelato e sostenuto, oltre a tutto l’indotto della ristorazione, dei bar e  della ricezione turistica”. Conclude Rossi: "Con quest'atto si chiede al Governo che venga predisposto quanto prima anche un nuovo contributo a fondo perduto rivolto ai soggetti esercenti attività di impresa di produzione e di vendita di beni o servizi al pubblico dei comuni sedi di pellegrinaggi, oggi pesantemente colpiti dalla pandemia e dall’assenza di turisti e pellegrini".

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info