Politica

lunedì 01 marzo 2021

Emergenza Covid, Biancani: "I fatti confermano gli errori e l'inefficacia della giunta regionale, serve più ascolto"

Emergenza Covid, Biancani: "I fatti confermano gli errori e l'inefficacia della giunta regionale, serve più ascolto"

di Andrea Biancani, vice presidente del Consiglio regionale

Oggi abbiamo chiesto la convocazione urgente di un consiglio regionale straordinario per costruire insieme e individuare le azioni più efficaci contro la pandemia.

Il quadro sanitario della nostra regione ha subìto nelle ultime settimane un sensibile aggravamento per quanto riguarda la crescita esponenziale della curva dei contagi, in particolare nelle province di Ancona e Macerata.

Non vogliamo parlare di epidemia fuori controllo, ma non possiamo neppure ignorare gli effetti di una crisi che, invece di attenuarsi, sembra spingere sull’acceleratore, con pesanti ricadute sociali ed economiche sulle attività produttive e commerciali. 

Purtroppo i fatti hanno confermato gli errori e l’inefficacia delle decisioni prese dalla giunta regionale. 

Ovviamente siamo molto rammaricati dal fatto che la maggioranza abbia più volte rigettato per pregiudizio le nostre proposte, come per esempio quella di riaprire le scuole in sicurezza attraverso l’esecuzione di uno screening mirato che avrebbe permesso di tracciare e isolare i contagi e sulle modalità e tempistiche delle vaccinazioni.

Tuttavia, crediamo che il momento richieda da parte di tutti massima responsabilità e capacità di dialogo per mettere in campo azioni capaci di farci uscire insieme e più forti da questo incubo, a partire da una più efficiente pianificazione della campagna vaccinale, che sconta a oggi pesanti ritardi, soprattutto per quanto concerne i soggetti più fragili e i residenti nelle aree interne.  

Per questo abbiamo formalmente chiesto la convocazione di un consiglio straordinario aperto che preveda interventi da parte di esponenti del mondo della sanità e di quello istituzionale, rappresentato dall’Anci e dall’Upi.

L’obiettivo è fare il punto della situazione e trovare soluzioni condivise per invertire in fretta questa drammatica tendenza.

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info