Politica

mercoledì 17 marzo 2021

Anche nelle Marche partono le cure con anticorpi monoclonali

Anche nelle Marche partono le cure con anticorpi monoclonali

di Ufficio Stampa

«Anche nelle Marche sarà avviato a breve l'utilizzo degli anticorpi monoclonali per contrastare il virus, un'opportunità importante per tutelare i soggetti con maggiore rischio di aggravamento e per ridurre l'ospedalizzazione». Così il consigliere regionale Andrea Biancani (Pd) commenta la risposta positiva sull'utilizzo degli anticorpi monoclonali per la cura del Covid, oggetto di una sua interrogazione presentata lo scorso 10 febbraio, all'indomani del parere positivo dell'Agenzia nazionale del farmaco. Nel quesito, sottoscritto anche dalla consigliera Micaela Vitri e il Gruppo Pd, era stato chiesto alla Giunta regionale di stabilire quanto prima le direttive per utilizzarli. «Nel corso della seduta straordinaria del Consiglio regionale dedicata alla pandemia, sollecitata dal nostro gruppo – spiega Biancani – il presidente Acquaroli e l'assessore Saltamartini hanno annunciato che anche nella nostra regione inizieranno queste cure. L'AIFA ha infatti approvato due progetti sperimentali, uno studiato da Marche Nord e un secondo dagli Ospedali Riuniti di Ancona, in collaborazione con l'Istituto Spallanzani. E' stato dichiarato in Aula che si partirà con le prime 133 sacche per avviare la sperimentazione sui pazienti positivi. Una buona notizia, perché il loro utilizzo, all'esordio dei sintomi, può essere utile nelle persone ad alto rischio di evoluzione del virus, come ad esempio malattia renale cronica, alcuni tipi di diabete, immunodeficienze, evitando l'aggravamento, l'ospedalizzazione, fino al ricorso, nei casi più complessi, alla terapia intensiva. Altre regioni da tempo si sono attivate per cogliere l'opportunità di queste cure, investendo anche fondi ingenti nella ricerca, mi auguro che ora si possa recuperare accelerando sulla somministrazione». 

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info