Cultura

venerdì 19 giugno 2020

"Ri-abitiamo il Teatro": il Comunale di Cagli riapre le porte dopo il lungo silenzio con un evento collettivo

"Ri-abitiamo il Teatro": il Comunale di Cagli riapre le porte dopo il lungo silenzio con un evento collettivo

di Ufficio Stampa

Domenica 21 giugno 2020 - Solstizio d'Estate - dalle ore 17,30 alle ore 23

Ingresso gratuito nel rispetto delle normative vigenti

È stata scelta una data dall'alto valore simbolico per riaprire al pubblico uno dei teatri storici più belli della regione: il Comunale di Cagli. Il 21 giugno 2020, solstizio d'estate, dalle 17.30 in poi andrà in scena lo spettacolo collettivo "Ri-Abitiamo il Teatro - Prego lor Signore e Signori... come se foste a casa vostra".

L'Associazione Teatrale "La Pioletta" per questa speciale occasione ha chiamato a raccolta tanti artisti del territorio, amici del "Comunale" di Cagli, che si cimenteranno in una lunga non stop di quasi cinque ore che darà al pubblico l'occasione di tornare a vivere  l'emozione dello spettacolo dal vivo.

L'Amministrazione Comunale per riattivare la città dopo l'emergenza Covid ha messo in campo idee e azioni per reagire alle profonde ferite lasciate dalla pandemia, realizzando un progetto complessivo che è stato intitolato "Ri-Abitiamo Cagli". In questa direzione l'Istituzione Teatro di concerto con l'Assessorato alla Cultura e Turismo, ha fatto una proposta molto suggestiva e inedita per ri-abitare e ri-trovare il Teatro Comunale nella sua vocazione di luogo di esperienza artistica, di relazione ed emozione.

Il Direttore dell'Istituzione, Sandro Pascucci, presenta l'inedita e originale disposizione della sala «Con la piena consapevolezza della necessità di rispettare i protocolli di salvaguardia della salute e prevenzione del contagio, abbiamo pensato di dare una nuova fisionomia alla sala teatrale, mettendo "sotto-sopra" le funzioni attribuite convenzionalmente agli spazi di rappresentazione degli spettacoli e di fruizione da parte del pubblico: la platea è stata liberata dalle poltrone per diventare "palcoscenico" a pianta centrale. Qui attori, musicisti e danzatori presenteranno il loro spettacolo; il pubblico assisterà all'evento da ognuno dei cinquanta palchi e dall'alto del loggione e, all'occorrenza, anche sulle tavole dello stesso palcoscenico. Con una sorprendente visione delle architetture e un'acustica ancora più avvolgente.»

Conclude il Direttore Pascucci «Stiamo lavorando a un programma di appuntamenti estivi per i mesi di luglio, agosto e settembre che si terranno anche all'aperto nella storica Piazza Matteotti. Siamo convinti che in questa situazione difficile ma carica di aspettative, non sono tanto le opere da rappresentare che contano, quanto l'atmosfera, il clima, il contesto di incontro e confronto emotivo che vogliamo rivivere insieme. Vi aspettiamo in scena dopo la distanza.»

Va ricordato che l'accesso del pubblico sarà regolato e scaglionato secondo le disposizioni vigenti.

Botteghino del Teatro - Tel. 0721 781341 - e mail: botteghino.teatrodicagli@gmail.com

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info