Cultura

martedì 09 marzo 2021

Il palcoscenico aperto di AMAT prosegue con Lingua Ignota_Digital Reload

Il palcoscenico aperto di AMAT prosegue con Lingua Ignota_Digital Reload

di Ufficio Stampa / Barbara Mancia

Domenica 14 marzo prosegue con Lingua Ignota_Digital Reload, ideazione, interpretazione e scrittura scenica di Simona Lisi, light e visual design Pietro Cardarelli, Marche Palcoscenico Aperto. Festival del teatro senza teatri promosso dalla Regione Marche / Assessorato alla Cultura con AMAT.

Live streaming sulla pagina YouTube di Cinematica Festival con biglietto cortesia per accesso, Lingua Ignota_DR è è la versione digitale dello spettacolo Lingua Ignota un lavoro di teatrodanza canzone che narra, in modo evocativo, la figura della mistica e visionaria medievale Ildegarda di Bingen, dove l'esperienza della visione e del numinoso è narrata con mezzi tecnologici contemporanei, in modalità transmediale. Un viaggio visivo e sonoro sulle tracce della “lingua ignota” di Hildegard Von Bingen. Lo spettacolo prende il suo nome da un aspetto particolare della figura della mistica, la sua lingua inventata, linguae ignotae. Questa lingua, ideata nel XII secolo, e inventata probabilmente per fini mistici, può essere considerata come una delle più antiche lingue artificiali conosciute. Il progetto Digital reload crea un’esperienza differente a partire dallo stesso nucleo drammaturgico. Il team creativo (Lisi/Bragaglia/Cardarelli) ha infatti compiuto un passo ulteriore verso la rappresentazione della “lingua ignota”, digitalizzando i contenuti visivi e multimediali per offrire una versione creata appositamente per il live streaming, non una semplice ripresa video di uno spettacolo in presenza ma la ricreazione digitale di una complessa esperienza poetico-estetica.

Simona Lisi (danzatrice, attrice e autrice), Paolo Bragaglia (musicista e compositore) e Pietro Cardarelli (light e visual designer) creano progetti performativi multidisciplinari su diversi formati.

Le musiche e le sonorizzazioni sono di Paolo Bragaglia, le canzoni di Simona Lisi, i costumi di Stefania Cempini, video, tecnica e streaming curati da Studio INKAL/ Victorvilleproduzione Associazione Ventottozerosei in collaborazione con Cinematica Festival, il progetto è realizzato nell’ambito di Marche Palcoscenico Aperto. I mestieri dello spettacolo non si fermano promosso da Regione Marche / Assessorato alla Cultura e AMAT

Ingresso con biglietto cortesia di 3 euro acquistabile su eventbrite.

Informazioni: cinematicafestival@gmail.com, www.cinematicafestival.com.

Calendario completo di Marche Palcoscenico Aperto Festival su www.amatmarche.net.

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info