Cultura

venerdì 19 marzo 2021

Gradara Innova e Fondazione Marche cultura insieme per otto appuntamenti focalizzati sulla didattica dantesca

Gradara Innova e Fondazione Marche cultura insieme per otto appuntamenti focalizzati sulla didattica dantesca

di Ufficio Stampa

Inizia sabato 20 marzo con una diretta streaming alle ore 17.00 sul Canale Youtube di Fondazione Marche Cultura il programma di incontri formativi organizzati in collaborazione con la fondazione da Gradara Innova, società del Comune di Gradara ed ente di formazione accreditato dalla Regione Marche.

“Il Museo fuori di sé. Missione museale ed heritage culturale” – questo il titolo dell’incontro - è una tavola rotonda sul ruolo del museo oggi e le sue possibili declinazioni future in rapporto con le comunità e il territorio, alla quale siederanno virtualmente il direttore di Fondazione Marche Cultura Ivan Antognozzi, il presidente di Gradara Innova Silvano Straccini, Tonino Pencarelli – docente di Economia e gestione delle imprese all’Università di Urbino , Gianluca Bellucci - consulente per la valorizzazione e la produzione culturale  e Michele Da Rold, esperto di marketing e innovazione museale

Il Museo fuori di sé è il primo di otto appuntamenti formativi online con cadenza settimanale in cui si alterneranno, fino al 28 maggio, corsi e focus rivolti agli operatori museali e del turismo culturale; un convegno e un workshop dedicati agli insegnanti

Il Museo e la Scuola, che a causa dell’emergenza sanitaria hanno dovuto stravolgere le proprie modalità di essere e di operare, sono dunque al centro di un calendario di proposte di aggiornamento e di approfondimento su tematiche di settore tra cui:  Comunicare il Museo: l’uso dei social media, dell’influencer marketing e dello storytelling; progettare e curare mostre e cataloghi d’arte; definizione del budget di spesa per eventi espositivi; la didattica dantesca a scuola nell’anno del 700° centenario di Dante e della Divina Commedia

Tutti gli appuntamenti formativi sono tenuti da professionisti ed esperti che porteranno la propria esperienza su progetti reali, come Marzia Faietti -  co-curatrice della mostra Raffaello 1520 -1483 alle Scuderie del Quirinale – che, durante il corso “Curatela d’arte e progetto espositivo” (7 maggio), tratterà anche delle soluzioni adottate durante il primo lockdown avvenuto un anno fa, in concomitanza con l’apertura apertura dell’esposizione.

In calendario nel mese di marzo (mercoledì 24) il corso “Raccontare il Museo”, condotto da Emanuele Aldrovandi sceneggiatore, regista e museum storyteller che ha ideato i percorsi narrativi multimediali ai Musei Civici di Pesaro (Rossini experience) e alla mostra “Baldassarre Castiglione e Raffaello” al Palazzo Ducale di Urbino

Per gli insegnanti il primo appuntamento è il 17 aprile con il convegno “Dante 2.0” con interventi multidisciplinari sulla Divina Commedia e percorsi didattici a tema dantesco fra gioco, videogioco, coding, letteratura, web e social media

“La didattica è da sempre uno dei settori di punta di Gradara Innova – ci tiene a precisare il Presidente Silvano Straccini. Le nostre proposte di attività e laboratori per il turismo scolastico attiravano ogni anno a Gradara scuole da tutta Italia con una media di 100.000 studenti nel periodo delle gite scolastiche fra marzo e maggio. La pandemia, con la conseguente chiusura dei musei -tra cui la Rocca di Gradara- e il blocco dei viaggi d’istruzione ci ha portato convertire la nostra professionalità e le nostre competenze nella creazione di visite guidate e attività in streaming per le scuole e corsi di formazione per docenti e operatori dei beni culturali e del turismo.
Un doveroso ringraziamento a Fondazione Marche Cultura – continua Straccini - per la sua preziosa collaborazione a sostegno di questo progetto che si pone l’obiettivo di fornire contenuti formativi di valore per il settore museale, del turismo culturale e dell’istruzione”.

Per informazioni, iscrizioni e costi: https://educational.gradarainnova.com

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info