Cultura

venerdì 28 agosto 2020

Dance Immersion Festival dedica due serate alla formazione

Dance Immersion Festival dedica due serate alla formazione

di Ufficio Stampa

Dopo le due serate dedicate a Fellini, Dance Immersion Festival, ha in programma due serate dedicate alla formazione. La seconda parte del Festival infatti, quest’anno molto ridimensionato a causa delle norme covid e ripensato quindi in funzione della sicurezza, si concentreranno sui percorsi di crescita dei giovani danzatori.

28 agosto - La Trama dei corpi

Rinviata ad agosto, rispetto al normale svolgimento di aprile, La Trama dei corpi che si pone sempre come una proposta alternativa alla tradizionale competizione, ha raccolto ben 35 domande di partecipazione. 

Il confronto tra scuole, allievi e coreografi, diventa, a Cagli, un mezzo per intensi scambi professionali. Lo scopo del concorso è sempre stato quello di offrire agli allievi la possibilità di esibirsi sul palco del Teatro Comunale dando risalto, oltre alla tecnica, anche all'aspetto artistico della danza. Le opportunità che il concorso offre sono reali, attraverso l’assegnazione di borse di studio di notevole valore, sia economico che qualitativo. In questi undici anni, Trama ha visto danzare numerosi ragazzi che oggi, anche grazie all’ampliamento della loro formazione con le borse di studio, fanno parte del mondo professionale della danza.

29 agosto - Gran Gala finale

Sempre al comunale di Cagli anche l’ultima serata del festival, che prevede , a partire dalle ore 21.15, l’esibizione di tutti gli allievi presenti agli stage, in corso durante tutta la settimana. Con le limitazioni covid, la partecipazione degli allievi è stata notevolmente ridotta (quest’anno circa 70), per permettere lo svolgimento in sicurezza delle lezioni, tutte tenute da importanti coreografi del panorama nazionale. 

«Il nostro è un festival che si è sempre contraddistinto per essere un percorso di formazione e di studio dei diversi stili di danza: - racconta la direttrice artistica Benilde Marini, membro del Conseil International de la Danse Unesco – ogni iscritto (con un numero massimo di 150 ragazzi, quest’anno ridotto in funzione della sicurezza) ha la possibilità di sperimentare i diversi stili con maestri di grande livello artistico. Già dall’anno scorso, in collaborazione con Bernard Shehu, abbiamo iniziato ad essere ancora più incisivi, rendendo i ragazzi non solo “spettatori”, ma reali protagonisti in un percorso che non comprende solo la danza, ma una crescita culturale completa. Per questo è ogni volta una grande emozione vederli sul palco e scoprire come una settimana di full immersion nella danza gli consenta di vivere un’esperienza unica». 

Inoltre, con le borse di studio si è avviato uno scambio importantissimo tra Cagli e diverse realtà nazionali e internazionali per aiutare i ragazzi a studiare. Il 70% dei giovani che partecipano al festival, ha vinto borse di studio in concorsi nazionali e/o internazionali. Anche quest’anno le borse di studio assegnate saranno 3: con la Scuola di Balletto di Roma, il Nuovo Balletto Classico di Reggio Emilia e Dance Immersion. Questo permette una circuitazione costante degli allievi e una reale e concreta possibilità di crescita per una futura professionalità.

Info: pagina FB movimento e fantasia, www.movimentoefantasia.it,  mail movimentoefantasia@libero.it , telefono 393.9690277

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info