Cultura

venerdì 08 novembre 2019

Cosa c'è da vedere al cinema questa settimana

Cosa c'è da vedere al cinema questa settimana

di Luca Petinari

Ogni giovedì cambiano le programmazioni dei cinema, a parte qualche multisala che si concede il lusso di tenere in proiezione qualche blockbuster per più di sette giorni. Ecco alcuni titoli usciti ieri, in programma fino a mercoledì prossimo, da non perdere:

Attraverso i miei occhi

Attraverso i miei occhi, film diretto da Simon Curtis, è tratto dal romanzo "L'arte di correre sotto la pioggia" di Garth Stein. È la storia del pilota da corsa Danny (Milo Ventimiglia), raccontata con gli occhi del suo cane, il Golden Retriever Enzo. Tra i due è stato subito feeling. Sin da cucciolo, Enzo ha imparato le lezioni di vita del suo proprietario, vivendo passo dopo passo accanto a lui; lo ha visto correre in pista, insegnare a nuovi piloti e innamorarsi di Eva (Amanda Seyfried). Enzo è il migliore amico, il compagno ideale e il testimone di nozze di Danny, i due insieme hanno affrontato le gioie e i dolori, cercando di sorridere sempre senza mai abbattersi.
Il cane è lì a ogni vittoria sul podio o quando Eva dà alla luce la piccola Zoe, la figlia di Danny, ma è anche un sostegno morale durante le sconfitte del suo padrone e in uno dei momenti più tragici della sua vita, quando l'uomo deve lottare con la malattia e la morte, che improvvisamente irrompono e destabilizzano la sua esistenza. Mentre Danny cerca di superare i tristi eventi e i conseguenti ostacoli, il suo fedele amico è sempre pronto, a suo modo, a ricordargli che non deve smettere di combattere. Rimanendo al suo fianco, Enzo lo porterà a credere di nuovo in se stesso, ma neanche una forte amicizia, come la loro, può durare per sempre...

Deep - Un'avventura in fondo al mare

Deep - Un'avventura in fondo al mare, film diretto Julio Soto Gurpide, è ambientato nel 2100, quando gli esseri umani hanno ormai da tempo abbandonato la Terra e il pianeta è colonizzato da creature stravaganti che abitano gli abissi dell'oceano. Tra questi ci sono l'avventuroso polpo Deep, ultimo della sua specie, e i suoi amici: il pesce pescatore un po' maldestro Evo e il gamberetto nevrotico Alice.
Quando a causa di un incidente, la loro casa viene distrutta e invasa dalla lava, il guardiano degli abissi, Kraken, invierà Deep, i suoi amici e la murena Maura in missione per trovare un nuovo posto in cui vivere. Dopo aver affrontato posti incredibili, città sommerse e anche qualche nemico, il team marino riusciranno a salvare l'oceano e le sue creature?

Gli Uomini d'Oro

Gli Uomini d'Oro, il film diretto da Vincenzo Alfieri, è ambientato nella Torino del 1996. Qui vive Luigi (Giampaolo Morelli), che sogna una pensione e di trascorrere il resto della sua vita in Costa Rica. Nel frattempo, però, continua a lavorare come impiegato postale e a dedicarsi a due delle sue più grandi passioni, il lusso sfrenato e le donne. Per realizzare il suo sogno e fare il turista per sempre, Luigi è pronto a tutto, anche lasciare l'affascinante Anna (Matilde Gioli). E a pensarci bene l'occasione ce l'ha proprio sotto gli occhi o, meglio, dietro le sue spalle. Tutti i giorni, infatti, Luigi guida un furgone portavalori, una tentazione che potrebbe trasformare qualsiasi uomo comune in un potenziale criminale. Con un piano a regola d'arte, la rapina riuscirebbe davvero in grande stile, senza feriti né altri rischi.
Ma non può attuare il suo piano da solo, ha bisogno di mettere su una banda criminale. Ingaggia così un postino in pensione, il suo migliore amico Luciano (Giuseppe Ragone), quarantenne insoddisfatto, e il suo collega Alvise (Fabio De Luigi), sposato con Bruna (Susy Laude), impiegato insospettabile, legatissimo alla famiglia e con un'esistenza totalmente piatta. A loro si aggiungono altri personaggi esterni al mondo delle poste: sono Boutique (Gian Marco Tognazzi), couturier d'alta moda che dietro alle vetrine del fashion nasconde una doppia vita, e Il Lupo (Edoardo Leo), ex pugile nerboruto e di poche parole, compagno della seducente Gina (Mariel Gariga).
Un colpo così grosso, però, fa gola a tutti e ognuno di loro desidererebbe avere quei soldi solo per sé, senza divide e condividere. È proprio la brama di denaro che trasforma questa impresa inizialmente semplice in un piccolo e al tempo stesso pericoloso gioco criminale.

Le Ragazze di Wall Street

Le Ragazze di Wall Street, film diretto da Lorene Scafaria, è basato su un'incredibile storia vera raccontata sul New York Magazine e diventata subito virale. Racconta di un gruppo di spogliarelliste, capeggiate dalla madre single Ramona (Jennifer Lopez), che decidono di unirsi per attuare un'elaborata truffa ai danni di facoltosi clienti, per lo più broker di Wall Street. Tra queste c'è Destiny (Constance Wu), una ragazza con a carico l'anziana nonna, che lavora come stripper per cercare di portare a casa qualche soldo e arrivare a fine mese. Ma i gestori dei locali pretendono una percentuale sui suoi guadagni e, dopo nottate intere a lavorare, Destiny ottiene come ricompensa solo una misera paga.
La sua esistenza cambia quando incontra Ramona, una veterana dello spogliarello con un carattere ambizioso, che guadagna molto più di lei grazie al suo temperamento. La donna, infatti, riesce a tenere tutto sotto controllo, in particolare i clienti, ed è una bravissima pole dancer. Ramona prende a cuore la situazione di Destiny e - insieme alla collega Diamon (Cardi B) cerca di insegnarle i loro trucchi, le figure della pole dance e la provocante arte della lap dance. Ramona le illustra anche i diversi livelli di uomini che frequentano il club, mostrando come far tanti soldi sfruttando il proprio fascino.
Il lusso e il denaro, però, subiscono una battuta d'arresto con il crollo economico di Wall Street nel settembre 2008. E da questo momento in poi Ramona impartisce alle sue amiche l'insegnamento più grande: facciamo parte di un sistema privo di equilibrio, nel quale o si truffa o si viene truffati e chi rispetta le regole, non vince mai. La donna spiega che sono gli uomini di Wall Street i loro migliori clienti, quelli che hanno derubato degli onesti cittadini, facendola franca. E allora perché non fargliela pagare e derubarli a loro volta?! La pole dancer si improvvisa imprenditrice e insieme a Destiny e altre ragazze mette in moto una truffa, basata su un'industria del sesso, dalla quale trarre denaro, drogando con un mix di alcol e stupefacenti i ricchi. Un gioco da e tra ragazze, un affare da milioni di dollari che non passa di certo inosservato...

Motherless Brooklyn - I Segreti di Una Città

Motherless Brooklyn, film diretto da Edward Norton, è ambientato nella New York degli anni '50 ed è la storia di Lionel Essrog (Edward Norton), un investigatore privato affetto dalla sindrome di Tourette e con un carattere molto solitario. È stato Frank Minna (Bruce Willis), a capo dell'agenzia d'investigazione, a trovare Lionel e i suoi colleghi, tra cui Tony Vermonte (Bobby Cannavale), in un orfanotrofio, dove venivano maltrattati da un gruppo di monache violente. Colpito dalla sua intelligenza, dal suo fare gentile e soprattutto dalla sua memoria fotografica, Minna ha permesso a Lionel di entrare nella sua agenzia. Ma soprattutto l'uomo lo ha aiutato a capire che quello che le persone percepivano come stranezze date dalla sindrome, potevano essere un vero e proprio dono per la sua professione.
Quando Frank muore, Lionel indaga sulla morte del suo amico e mentore, nonostante i pochi indizi a disposizione. Lionel è fiducioso, infatti, che grazie alla sua ossessiva capacità di analisi e riflessione possa riuscire a risolvere il caso. Le sue indagini lo portano a svelare molti segreti, fino a quel momento ben custoditi, e dai quali dipende il destino dell'intera città.
Girando New York, dai night club di Harlem ai bassifondi di Brooklyn, fino ai dorati e lussuosi salotti di potenti finanzieri, l'investigatore si ritrova faccia a faccia con i più pericolosi delinquenti della città, pronto ad affrontarli pur di onorare la memoria del suo amico e salvare l'unica donna che forse potrebbe aiutarlo.

Parasite

Parasite, film diretto da Joon-ho Bong, è un dramma che racconta la storia della famiglia Kim, formata dal padre Ki-taek (Kang-ho Song), un uomo privo di stimoli, una madre, Chung-sook (Hye-jin Jang), senza alcuna ambizione e due figli, la 25enne Ki-jung (So-dam Park) e il minore, Ki-woo (Woo-sik Choi). Vivono in uno squallido appartamento, sito nel seminterrato di un palazzo, e sono molto legati tra loro, ma senza un soldo in tasca né un lavoro né una speranza per un futuro roseo. A Ki-woo viene la perversa idea di falsificare il suo diploma e la sua identità per reinventarsi come tutor e impartire lezioni a Yeon-kyuo (Yeo-jeong Jo), la figlia adolescente dei Park. Quest'ultimi sono una ricca famiglia, che, al contrario dei Kim, vivono in una grande villa, grazie ai guadagni del patriarca, dirigente di un'azienda informatica.
Ki-woo insegna principalmente inglese alla ragazza a un ottimo prezzo, cosa che genera entusiasmo e speranza nella suoi parenti. Il ragazzo, notando come alla figlia minore dei Park piaccia disegnare, ha la subdola idea di inventare che sua sorella Ki-jung è un'insegnante d'arte, permettendo anche a lei di infiltrarsi nella loro vita. Le due famiglie non sanno, però, che questo incontro è solo l'inizio di una storia strana, che porterà i Kim a introdursi sempre più nella routine dei Park, come un parassita fa con un organismo estraneo.

Ancora in sala: Doctor Sleep, Il Giorno Più Bello del Mondo, La Famiglia Addams, L'Uomo del Labirinto, Downtown Abbey, Tutto il mio folle amore, Maleficient 2, Joker

L'elenco e le descrizioni dei film sono di Coming Soon

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Questo sito usa cookie di Google Analytics per raccogliere dati in forma esclusivamente aggregata al fine di migliorare l'esperienza degli utenti e le funzionalità del sito.

Leggi l'informativa estesa