Cultura

mercoledì 01 settembre 2021

Annunciati gli spettacoli finalisti del 74° Festival Nazionale d'Arte Drammatica di Pesaro

Annunciati gli spettacoli finalisti del 74° Festival Nazionale d'Arte Drammatica di Pesaro

di Ufficio Stampa Amici della Prosa

Si è svolta questa mattina la conferenza stampa di presentazione degli spettacoli in concorso della 74° edizione del Festival Nazionale d'Arte Drammatica di Pesaro: dopo i saluti del Vice Sindaco di Pesaro Daniele Vimini e del Presidente dell'Associazione Amici della Prosa Maurizio Sebastiani, il Direttore Artistico Cristian Della Chiara ha annunciato le compagnie finaliste in concorso:

"Questi fantasmi" della Compagnia "La Piccola Ribalta" di Pesaro;

"Ubu Roi" della Compagnia "Satyrion Teatro" di Leporano (TA);

"Kraken (favola alla deriva)" dell'Associazione Culturale "Teatro dei Dioscuri" di Campagna (SA);

"Smith & Wesson" della Compagnia "Il Grappolo APS" di Siena;

"Tre sull'altalena" della Compagnia "Ronzinante Teatro" di Merate (LC);

"Stravaganza" dell'Associazione Culturale "Libertamente" di Monza;

"La Locomotiva" dell'Associazione Culturale "Il Satiro Teatro APS" di Paese (TV);

"Edipo Re" della Compagnia "Calandra" di Tuglie (LE);

Annunciati anche gli spettacoli della rassegna "Vetrina Pesaro", inaugurata durante la 73° edizione, quest'anno dedicata ai drammaturghi pesaresi:

"Vola" della compagnia "LuMe" di Pesaro;

"A te che mi hai rubato il cuore. Vincenzo Peruggia e il furto della Gioconda" della Compagnia "Danza e Parola" di Roma.

Le parole di Daniele Vimini sul Festival:

"Il Festival Nazionale d’Arte Drammatica si conferma, dopo 74 edizioni, uno degli appuntamenti essenziali della cultura pesarese e non solo: il grande afflusso di compagnie provenienti da ogni parte d’Italia testimonia la centralità, non solo storica ma anche performativa, della manifestazione teatrale, centralità che nemmeno l’emergenza sanitaria è riuscita a fermare. Sono inoltre molto felice della prosecuzione della rassegna "Vetrina Pesaro", inaugurata la passata edizione e dedicata quest'anno agli scrittori del nostro territorio: un'ulteriore riprova della vivacità culturale dell'ambiente teatrale pesarese".

Maurizio Sebastiani dichiara:

"L’emozione, per me, di presiedere per la prima volta la più antica manifestazione di teatro non professionistico d’Italia è grande, anche in quest’anno dove le condizioni sembrano così avverse. Nonostante la pandemia, alto è stato il numero delle Compagnie partecipanti alla selezione e di grande livello qualitativo, ad onore della fama di cui gode questo evento. Sarà un Festival complesso, scandito da un ritmo serrato e da mille limitazioni e difficoltà che l'emergenza sanitaria ci ha abituato a sostenere durante questi ultimi due anni. Ma questi sforzi, sono sicuro, verranno ampiamente ripagati da quella che si preannuncia essere una grande edizione".

Commenta così Cristian della Chiara la scelta del cartellone della 74° edizione del Festival:

"È sempre un’emozione annunciare l’esito del duro ma appassionante lavoro della commissione selezionatrice. Ancora più emozionante è farlo quando il lavoro fatto ha il sapore dell’avventura, dell’impresa, della rinascita. Perché così ci sentiamo dopo aver visionato 84 spettacoli che testimoniano che il mondo del teatro non professionistico piano piano, con fatica, ma anche con determinazione, si rimette in moto nonostante non siamo ancora fuori dall’incubo pandemia. Una pandemia che mi pare abbia inciso anche sulla scelta dei testi da rappresentare. Se lo scorso anno fra quelli inviati prevalevano spettacoli puramente comici, leggeri direi, quasi a voler reagire con una risata liberatoria a mesi di chiusure e angosce, quest’anno prevalgono testi impegnati, in cui al sorriso spesso si preferisce la riflessione, quasi a dire che dopo oltre un anno di pandemia si ha il bisogno di pensare, di temi più profondi. Anche per la 74° edizione del GAD 8 spettacoli in concorso e l’appuntamento con “Vetrina Pesaro”, dedicata quest’anno agli autori pesaresi, con due monologhi presentati nella stessa serata. Come da tradizione del Festival il concorso accoglie compagnie provenienti da tutto il territorio nazionale, da Lecce, quella più a sud, a Lecco, la più settentrionale. Compagnie al debutto e compagnie rodate più volte presenti e vincenti a Pesaro per un mix di proposte che siamo certi non mancherà di appassionare il nostro pubblico".


Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info