Cultura

martedì 24 marzo 2020

"Animata Resistenza", un film amico che ci ricorda vecchi valori riscoperti (forse) ai tempi del virus

"Animata Resistenza", un film amico che ci ricorda vecchi valori riscoperti (forse) ai tempi del virus

di Mattia Ferri

Simone Massi, ritenuto tra i più grandi animatori a livello internazionale con oltre 200 premi vinti nei festival di tutto il mondo, posta su facebook il link al film documentario "Animata Resistenza" di Francesco Montagner e Alberto Girotto, così mi imbatto su uno dei tanti contenuti visibili sui social ma tra i pochi che in questo periodo non riguardano esplicitamente il Coronavirus.

Prima di passare alle riflessioni di quel che ho visto, questo è il link per la visione, ve lo consiglio e non aspettate tanto perché la versione gratuita durerà ancora per poco.

Decido quindi di guardarlo preso dalla curiosità e fiducioso del buon contenuto scoprendo che "Animata Resistenza", oltre ad essere tecnicamente un bel film, è anche molto attuale nel messaggio.

Si passa dagli stupendi paesaggi della campagna di Pergola alle testimonianze di alcuni anziani del luogo, il ricordo della civiltà contadina, della guerra e della lotta partigiana, il tutto con Massi protagonista che ripercorre un po' il suo passato e la sua carriera.

C'è tanta poesia nel racconto, nelle parole stesse e nelle immagini, storie di un vecchio mondo contadino che riporta a quella stessa riscoperta del passato che oggi, barricati dentro le nostre case, stiamo avendo sulla nostra pelle.

Nel film si evoca la bellezza della natura, degli animali e dei valori umani, un "manifesto" di resistenza che oggi torna, resistenza alla velocità, alla modernità fermi nelle nostre abitazioni e impossibilitati ad uscire.

Ecco, quello che mi rimane maggiormente di questo bel documentario è una sensazione di compagnia, un film amico dove mi ritrovo nelle parole di Simone, in quella lentezza e profondità.

Non ci voleva e non desideravamo certo un virus per riscoprire certi valori, per fermarci, "Animata Resistenza" lo aveva già fatto nel 2014.

Buona visione.

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info