Cronaca

mercoledì 14 giugno 2023

Giovane vigile del fuoco morto a Rimini, "sarebbero 50 i colpi scagliati dal buttafuori residente a Fano"

Giovane vigile del fuoco morto a Rimini, "sarebbero 50 i colpi scagliati dal buttafuori residente a Fano"

di Tgcom 24

E' morto Giuseppe Tucci, 34 anni, il vigile del fuoco originario di Foggia, rimasto gravemente ferito, nella notte tra sabato e domenica, in una colluttazione avvenuta fuori da una discoteca di Rimini con un buttafuori.

L'uomo sabato sera era andato a ballare in un locale di Miramare quando per motivi e circostanze al vaglio degli investigatori della Squadra Mobile coordinata dal sostituto procuratore Davide Ercolani, sarebbe stato allontanato per aver infastidito delle ragazze.

Fuori dal locale però il pompiere sarebbe stato picchiato da un addetto alla sicurezza in stato di fermo da domenica sera, prima con l'accusa provvisoria di lesioni gravissime e ora, dopo il decesso del 34enne, con quella di omicidio volontario. Il buttafuori è un giovane di 28 anni, nato in Italia da genitori albanesi e residente a Fano.

di Resto del Carlino

Giuseppe Tucci è stato pestato a sangue. Massacrato da una cinquantina di colpi che sarebbero stati scagliati contro di lui da Klajdi Mjeshtri, il 28enne italiano di origini albanesi (incensurato) ora in stato di fermo per omicidio volontario. L’ipotesi, infatti, è di un’aggressione brutale consumatasi in una viuzza situata di fianco al Frontemare, il locale dove già intorno alle 2 di notte sarebbe nato un primo acceso diverbio tra vittima e presunto carnefice.

(immagine di Tgcom 24)

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info