Attualità

giovedì 14 ottobre 2021

"Vitual Tour": il nuovo progetto del Comune di Gradara si presenta al TTG di Rimini e al Kaleici Festival in Turchia

"Vitual Tour": il nuovo progetto del Comune di Gradara si presenta al TTG di Rimini e al Kaleici Festival in Turchia

di Ufficio Stampa

Il Castello di Paolo e Francesca a portata di smartphone. Gradara guarda al futuro del turismo e alle sue nuove frontiere. D'ora in avanti il borgo marchigiano, considerato la capitale del medioevo, sarà completamente esplorabile grazie al Virtual Tour di ultima generazione lanciato dall'amministrazione comunale del sindaco Filippo Gasperi. Quello di Gradara è il primo borgo d’Italia realizzato grazie al progetto “Borgo Virtuale”, che vede collaborare due eccellenze del territorio, ILoveTE specializzata nel marketing turistico e di destinazione e Media-Run azienda specializzata nella video-produzione. Strade, piazze, vicoli e monumenti di Gradara prendono forma nel mondo virtuale per offrire un'esperienza coinvolgente e interattiva. Un borgo medioevale completamente virtuale, rappresenta una novità assoluta nel panorama italiano. L'occasione per il debutto del Virtual Tour è la partecipazione del Comune di Gradara al TTG Travel Experience, la grande fiera del turismo in programma a Rimini proprio in questi giorni, e la 'missione' che vede impegnato il sindaco Gasperi al Kaleici Old Town Festival in Turchia (http://kaleicioldtown.com/en), evento multiculturale ed internazionale dedicato alle città storiche che si terrà dal 14 al 17 ottobre a Kaleichi, centro storico di Antalya, prima località turistica della Turchia con oltre 15 milioni di presenze turistiche all’anno. Il progetto sarà presentato nelle due “Capitali del Turismo”: Rimini per l’Italia, e Antalya per la Turchia, una vetrina eccezionale per uno strumento all’avanguardia che il Comune di Gradara porterà come esempio di buona pratica per una promozione turistica che guarda avanti e non lascia indietro i piccoli borghi, che possono in questo modo tenere il passo delle grandi città d’arte. Quaranta città storiche provenienti da tutto il mondo assisteranno alla presentazione di Gradara che inizierà con la proiezione del trailer di Assedio al Castello, il tema di quest’anno sarà: “Heroic and Epic Stories and Legends of Ancient Cities”, e proseguirà con l’anteprima, in contemporanea con Rimini, dal Virtual Tour gradarese.

Che cos'è il Virtual Tour?

Il Virtual Tour di Gradara è raggiungibile al seguente indirizzo: https://www.media-run-vr.online/gradaravirtualtour/index.htm.

Grazie al Virtual Tour, accessibile attraverso vari device (smartphone, computer, tablet, etc.) il turista sarà catapultato virtualmente nella città e vivrà un racconto in maniera interattiva e consapevole, in cui sarà egli stesso a decidere quali aspetti approfondire. Tramite un VR 360° è possibile scoprire informazioni sui tesori della città, visitare l’interno dei monumenti cittadini, rivivere la storia della città e ascoltare interviste audio. Ma i contenuti multimediali all’interno dell’esperienza possono essere molteplici. Sarà possibile, ad esempio, visitare un museo/ristorante/hotel/teatro, esplorare parchi naturali e riserve, navigare all’interno del centro storico, scoprire i prodotti tipici e le ricette locali, ascoltare la storia e la tradizione del borgo raccontata dal vivo. Il Virtual Tour di Gradara è attualmente disponibile in italiano, inglese, tedesco e francese e dà la possibilità di esplorare borgo, Castello, camminamenti, Torre dell’orologio, Belvedere, Bosco degli innamorati, oltre ad avere accesso alla mappa dall'alto. Il nuovo strumento non rappresenta solo una utile e innovativa strategia di marketing, ma anche un'opportunità economica e commerciale per le attività presenti in città, offrendo la possibilità di collegare strumenti di  prenotazione, e-commerce e contenuti multimediali che andranno ad arricchire l'esperienza del cliente. Il Virtual Tour aumenta il coinvolgimento del futuro ospite che potrà programmare una visita “su misura” in base ai suoi interessi e alle sue aspettative. L'obiettivo, nel breve periodo, è quello di implementare e potenziare ulteriormente le funzioni del Virtual Tour gradarese, estendendo l'esplorazione anche ad altre aree cittadine e coinvolgendo un numero crescente di attrazioni e attività economiche. La nuova piattaforma costituisce una risposta moderna alle nuove sfide portate da un mercato del turismo in continua evoluzione e che, a seguito dell'emergenza Covid-19, ha obbligato le destinazioni a ripensare le proprie attività di marketing, sviluppando strumenti digitali e virtuali sempre più efficaci. 

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info