Attualità

venerdì 09 febbraio 2024

Quali sono le ricadute economiche durante il periodo del Carnevale

Quali sono le ricadute economiche durante il periodo del Carnevale

di Ufficio Stampa

Un miliardo di euro: a tanto ammonta il giro d’affari del turismo di Carnevale a livello nazionale. Un periodo ormai stabilmente insediatosi tra i “piatti forti” del fuori stagione italiano. A stimarlo è un’indagine di CNA Turismo e Commercio nazionale.

Ad aprire il ricco calendario di eventi carnascialeschi è stata Venezia mentre a chiuderli sarà la Sfilata dei carri allegorici a Viareggio sabato 24 febbraio.

In mezzo i Carnevali di Cento, Putignano, Acireale, Ivrea, Comacchio e quello di Fano che contribuisce, con i suoi carri e la sua antica tradizione, a creare numeri importanti e che ogni anno movimenta approssimativamente oltre 2 milioni di euro.  

Lo dimostrano le 20mila presenze delle prime due domeniche, mentre si attende il pienone di domenica prossima (meteo permettendo).

“Per noi e per le nostre attività il Carnevale – dice Roberto Tarsi, responsabile CNA Bar Pesaro e Urbino - è da sempre una risorsa importante. Grazie alle sfilate tutto il settore dei pubblici esercizi (bar, ristoranti) e del turismo trae indubbi benefici economici. Anche se quest’anno il calendario non ci ha aiutato con l’inizio della Quaresima al 14 di febbraio e dunque con la prima domenica di sfilata il 28 gennaio, possiamo dirci ugualmente soddisfatti. Il prossimo anno credo ci saranno tutte le condizioni per un afflusso di turisti ancora maggiore e con la possibilità magari di poter aggiungere anche la domenica successiva al martedì grasso”.

“Queste e altre proposte saranno al centro di una riunione che vedrà coinvolti tutti i rappresentati degli esercizi nei prossimi giorni. Come CNA – conclude Roberto Tarsi - saremo ovviamente presenti e porteremo il nostro contributo nell’ottica di una crescita di una manifestazione che caratterizza da sempre la nostra città e il territorio”.

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info