Attualità

lunedì 01 febbraio 2021

A Pesaro una Walk of Fame: "Sarà una passeggiata delle celebrità, un luogo simbolico dedicato ai pesaresi illustri"

A Pesaro una Walk of Fame: "Sarà una passeggiata delle celebrità, un luogo simbolico dedicato ai pesaresi illustri"

di Ufficio Stampa Comune di Pesaro

Riqualificazione di uno spazio di piazzale Cinelli. Questo il tema al centro del secondo consiglio Comunale del 2021, che si è aperto con le risposte alle interrogazioni.  

INTERROGAZIONI 

Alla prima, ad oggetto “Nuove modalità di pagamento TARI presentata dal consigliere della Lega Dario Andreolli, risponde l’assessore al Bilancio Riccardo Pozzi. «Il Comune ha già sviluppato, l'implementazione del sistema PagoPa che, dal 28 febbraio diverrà la piattaforma attraverso la quale dovranno transitare tutti i pagamenti di cui sono beneficiarie le Amministrazioni pubbliche. Nel caso della TARI, atteso che il servizio di emissione degli avvisi di pagamento è gestito da Marche Multiservizi, è in corso il confronto con il gestore per definire le modalità di versamento. Inoltre si sta lavorando anche per rendere utilizzabile dai cittadini l'app IO tanto per i versamenti quanto per la ricezione in modalità telematica degli avvisi di scadenza dei pagamenti. 

Sulla riduzione della tariffa: «L’Amministrazione sta lavorando per predisporre diverse misure di contrasto alla povertà e di sostegno economico, individuando criteri per sostenere le categorie più colpite dalla crisi. Allo stesso tempo si adopererà per l'attivazione di una procedura di pagamento dei tributi semplificata». 

Si è proseguito con l’interrogazione presentata dai consiglieri M5S ad oggetto “Consistenti tagli di chiome alberate in prossimità dello sgambatoio del Parco Miralfiore”. Per Enzo Belloni, assessore all’Operatività, «i 23 ettari di verde nel cuore della città sono una risorsa, soprattutto turistica, per l’intero territorio. È un polo strategico che, con il bando periferie, potremo dotare di un collegamento diretto dalla stazione. Qui vogliamo portarci vita e movimento. Tra gli obiettivi dell’Amministrazione c’è anche quello di dedicare il Parco ai bambini progettando iniziative e interventi, è una scelta strategica». Belloni è sceso nel dettaglio dell’interrogazione precisando che «non abbiamo autorizzato né verbalmente, né per iscritto i tagli fatti a ridosso dello sgambatoio. Stiamo cercando di capire di chi è la responsabilità». Quello di via Cimarosa è stato invece «un intervento necessario per realizzare la nuova recinzione richiesta da forze dell’ordine e dai residenti del condominio». Sui “tagli di numerosi rami”, l’assessore ha risposto essere state azioni «condivise con Aspes ed esperti professionisti del Parco, necessarie per l’ingresso dei mezzi necessari per l’istallazione dei nuovi giochi del parco inclusivo». Tra gli interventi previsti dal Comune, il destinare al Parco le risorse delle rotatorie sponsorizzate (qualche decina di migliaia di euro) della città con le quali potremmo, come prima azione, sistemare il laghetto». 

Il tema della videosorveglianza nelle scuole, al centro dell’interrogazione presentata dal consigliere di Prima c’è Pesaro – Fratelli d’Italia Emanuele Gambini. A rispondere, ancora Pozzi: «Le telecamere di sorveglianza risultano installate per finalità di sicurezza urbana, quindi possono essere visionate dalla Polizia Locale e dalle Forze di Polizia, ma non dai cittadini direttamente. Le registrazioni restano disponibili per 7gg, dopodiché vengono automaticamente cancellate». Se si parla di numeri: 6820 verbali per le violazioni rilevate con le telecamere installe ai varchi ZTL tra il 1novembre 2019 e il 31 gennaio 2021.I varchi ZTL monitorati sono 11 e sono collocati nei punti di accesso al centro storico. «La Città di Pesaro è dotata di 125 telecamere di contesto e 11 di lettura targhe. Con l'ultimazione del progetto di implementazione, appaltato, saranno installati 8 nuovi varchi di lettura targhe a formare una cinta intorno alla città. Sono stati approvati dalla Prefettura ulteriori 3 progetti per Pesaro, uno nella zona mare, V.le Trieste lato Nord e l'altro in zona Parco Miralfiore, area esterna ed intorno al Parco. è in fase di progettazione un nuovo impianto che riprenderà l'area del sottopasso dei cappuccini».  

Lo spazio dedicato alle interrogazioni si chiude con la casa della tartaruga, del consigliere Gambini. L’assessore all’Ambiente Heidi Morotti: «Sì, l’Amministrazione intende impegnarsi, lo sta già facendo, su questo progetto. Fin dall’estate in cui Luciana ha nidificato nella spiaggia di Baia Flaminia, come Amministrazione abbiamo collaborato con la Fondazione Cetacea cercando di sostenere e agevolare il più possibile il lavoro di protezione del nido. Sostegno che è proseguito anche una volta che le uova si sono schiuse le uova e i piccoli sono stati rilasciati in mare. Dopo questo evento, abbiamo sviluppato l’idea di un’“oasi delle tartarughe”, per programmare il rilascio in mare degli esemplari che la fondazione ricovera nelle proprie strutture, per la quale stiamo cercando forme di finanziamento esterne. È un progetto che ci rende orgogliosi: oltre a collaborare alla salvaguardia di una specie in pericolo, ci permette sensibilizzare i cittadini sui temi della protezione della fauna marina e dell’ambiente in generale insieme agli esperti della Fondazione e del Parco San Bartolo. Già la scorsa estate si è riusciti, provvisoriamente, a installare presso il lido Pavarotti, un recinto dal quale diverse tartarughe hanno preso il largo». 

DELIBERE 

Due delibere approvate nella seconda seduta dell’anno. La prima (23 voti favorevoli, 8 contrari), illustrata dall’assessore al Bilancio Riccardo Pozzi, riguarda la sdemanializzazione e declassazione del regime giuridico di bene demaniale a bene disponibile, di una porzione di terreno di proprietà comunale in piazzale Cinelli. Si tratta di un’area di 61 mq, costituita da una porzione di terreno pianeggiante, pavimentata in parte con materiale lapideo ed in parte con conglomerato bituminoso, attualmente destinata a piazzale con parcheggi pubblici. «La proposta prevede la cessione di una parte di piazzale Cinelli, pari a 60mq attualmente adibiti a posti auto (5), a un prezzo (130mila euro) superiore al valore corrisposto per la riqualificazione del piazzale, una piccola piazza in un luogo centrale, di fronte all’ospedale San Salvatore. L’intervento che consentirà la riqualificazione urbanistica e architettonica dell’area, ha accolto pareri positivi, anche dalla Sovrintendenza. L’intervento prevede anche il potenziamento dell’illuminazione e l’arretramento della ciclabile. Complessivamente, se si pensa agli interventi limitrofi già fatti e a quelli che faremo, i posti auto aumenteranno. Un luogo sicuro non è solo dove vi è la presenza delle forze dell’ordine: la sicurezza parte anche dalla riqualificazione degli spazi».  

Tra gli interventi: Francesco Totaro, Lega, che sottolinea: «I parcheggi servivano alle persone che si recano in ospedale, il rischio è anche quello di creare un ulteriore luogo di bivacco come succede al Monumento della Resistenza? Secondo noi una mossa a svantaggio dei cittadini pesaresi». Così anche Michele Redaelli, Forza Italia: «Porto la voce del quartiere, contrario a questa operazione». Luca Pandolfi, #pesaroungranbelpo’: «Le perplessità e i no derivano dal fatto che si tolgono 12 parcheggi all’ospedale, questa la dimostrazione che la sistemazione dell’ospedale non è quella ottimale. Necessario dare posti auto al centro storico, l’Amministrazione si adopera a risolvere il problema dei parcheggi, in una zona dove, ricordiamo, c’è anche una stazione». Giampiero Bellucci, PD: «Da questa operazione ci guadagnano tutti: si mette ordine alla pista ciclabile con una soluzione lineare. Per i parcheggi il comune si sta organizzando con il Bando delle Periferie per dare risposta consistente. Rispetto al decoro, l’intervento è funzionale anche per la sicurezza della zona: non sarà il logo del bivacco».  

Rinnovata la convenzione tra il Comune di Pesaro e quello di Vallefoglia per la gestione associata dell'attività di consulenza legale, difesa e rappresentanza in giudizio. «Il rinnovo avviene per il sesto anno consecutivo – spiega l’assessore alla Coesione e Benessere Mila Della Dora -. La convenzione andrà a decorrere dal 1 febbraio 2021 al 31 gennaio 2022, il Comune di Vallefoglia riconosce a quello di Pesaro una quota di 5mila euro oltre al rimborso delle spese».   

MOZIONI 

Approvata la mozione, emendata, del consigliere Lorenzo Lugli sulla creazione di una “Walk of fame”: «Una passeggiata – spiega il consigliere del Movimento 5 Stelle - delle celebrità: un luogo simbolico dedicato ai pesaresi illustri, che si sono fatti onore nel mondo e che meritano di essere ricordati.  

Passa all’unanimità la mozione sul parco auto comunale, presentata dal consigliere Emanuele Gambini. «per una città più ecologica e sostenibile, credo che il Comune debba dare l’esempio per primi».  

Il Comune di Pesaro aderisce alla Carta Europea dei Diritti delle Donne dello Sport, con l’approvazione della mozione presentata dalla consigliera Pd Anna Maria Mattioli: «Parità di diritti delle donne, anche nello sport. L’Amministrazione è sempre stato attento a questo settore, vogliamo promuovere azioni che eliminano le discriminazioni di genere, collaborando con CONI e federazioni sportive».  

Approvata la mozione “analisi e progetto di fattibilità dell’insediamento dei seggi elettorali in locali/edifici non ad uso scolastico”, presentato dal consigliere di Maggioranza Vittorio Petretti.   

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info