Attualità

mercoledì 12 febbraio 2020

L'astrofisica pesarese che sta cercando di liberare le ragazze dalla visione patriarcale del futuro

L'astrofisica pesarese che sta cercando di liberare le ragazze dalla visione patriarcale del futuro

di Luca Petinari

Con un brevissimo intervento al TGR Marche, l'astrofisica pesarese Francesca Faedi ha illustrato in maniera molto semplice ed efficace la sua attività di sensibilizzazione nelle scuole. L'intervista è stata fatta in occasione della giornata mondiale delle ragazze e delle donne nella scienza proclamata dalle Nazione Unite.

Francesca sta girando nelle scuole con l'obiettivo di diffondere le prospettive future e occupazionali della scienza, ma non solo. Lo fa portando una visione che libera gli schemi patriarcali nel mondo del lavoro, donando una prospettiva alle giovani ragazze che sognano un futuro nel mondo della scienza ma anche sottolineando le difficoltà attuali. "Porto nelle scuole - spiega - degli esempi pratici che incoraggino i giovani e soprattutto le ragazze a vedersi come scienziate nel loro futuro".

"Attualmente ho una borsa di disoccupazione della Regione Marche - racconta Francesca - e meno male! Altrimenti sarei a spasso". Faedi sottolinea anche le difficoltà che una ragazza può trovare nel mondo del lavoro: "Io ho avuto la fortuna di fare fino ad oggi un lavoro che per me è una passione. Ma ho anche deciso di mettere su famigliaE questo, ahimè, ancora oggi, spesso risulta un ostacolo per una ragazza che vuole essere sia madre che scienziata. Un problema trasversale, che non riguarda solo l'Italia".

L'astrofisica pesarese ha firmato ben ventotto pubblicazioni con il Premio Nobel per la Fisica Didier Queloz e di recente ha collaborato con la scuola Olivieri di Pesaro per un progetto con Officine Creative Marchigiane e Valvola. Nello specifico, Francesca ha aiutato i ragazzi della scuola media Olivieri di Pesaro a rivolgere alcune domande al Premio Nobel.

Qui di seguito il video dell'intervista a TGR Marche:


Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info