Attualità

sabato 07 marzo 2020

La bozza del nuovo decreto "chiude" la provincia di Pesaro e Urbino

La bozza del nuovo decreto "chiude" la provincia di Pesaro e Urbino

Si attende la firma di Giuseppe Conte sul nuovo decreto per il contenimento dell'emergenza coronavirus.  Secondo la bozza, si estende dunque la zona rossa, inserendo tra le varie province anche quella di Pesaro e Urbino insieme ad altre dieci (che saranno definite come zona 1) e la chiusura di tutta la Lombardia.

Nell'articolo 1 del decreto si legge: vietati gli spostamenti in entrata ed uscita da zona a zona e vietati gli spostamenti all'interno dei territori coinvolti, a meno di situazioni indifferibili di esigenze lavorative o situazioni di emergenza; chi presenta sintomi da infezione respiratori a e temperatura superiore a 37.5°C è fortemente raccomandato di rimanere in casa e limitare i contatti sociali e di contattare il proprio medico curante. Divieto assoluto per i soggetti sottoposti a quarantena.

Il decreto inoltre stabilisce la chiusura di tutte le palestre, piscine, spa e centri benessere. Centri commerciali chiusi solo nel weekend. Chiusi invece musei, centri culturali e stazioni sciistiche. Scuole chiuse.

Le disposizioni avranno effetto dall'8 marzo e sono efficaci fino al 3 aprile.

Qui la bozza del decreto completo: DPCM

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info