Attualità

martedì 24 maggio 2022

Il sindaco Ricci ha consegnato il premio "Elevati Meriti" del Consiglio comunale all'attore e comico Paolo Cevoli

Il sindaco Ricci ha consegnato il premio "Elevati Meriti" del Consiglio comunale all'attore e comico Paolo Cevoli

di Ufficio Stampa Comune di Pesaro

Il sindaco di Pesaro, Matteo Ricci, ha consegnato il riconoscimento del Consiglio comunale per “Elevati Meriti” a Paolo Cevoli, attore e comico da anni legato alla città e alla comunità L’Imprevisto. 

«Per l’impegno nel volontariato, che pur conducendo un’impegnativa vita professionale, ha legato la sua persona alla città di Pesaro, per la oltre ventennale amichevole collaborazione con la comunità L’Imprevisto. Ha dato risposta al bisogno educativo e terapeutico di tanti ragazzi di entrambi i sessi. Coraggioso quanto i suoi personaggi, sintetizza il suo impegno in un monologo in cui recita amare il prossimo è il motore del mondo». Queste le motivazioni lette dal sindaco Ricci, durante la consegna avvenuta in occasione del 36esimo Premio Circolo della Stampa, che quest’anno ha visto tra i protagonisti, oltre a Cevoli, il tecnico di pianoforti Angelo Fabbrini, suor Francesca Federici e gli scrittori Ferdinando Cecini e Giorgia Righi.  

Durante il consueto discorso di chiusura, il sindaco Ricci ha ricordato: «Come ogni anno Elio Giuliani è stato in grado di trovare storie straordinarie. Vite che, come suggerisce la poesia di Pagnini “Va”, hanno lasciato la striscia e il segno in maniera più pesante. Se Paolo Cevoli non avesse incrociato la scia di Silvio Cattarina non avrebbe scoperto le storie straordinari dei ragazzi che ogni anno incontra al L’Imprevisto. Grazie a queste strisce che si sono incrociate, tante persone hanno trovato il senso e l’ispirazione: Cattarina e Don Gaudiano, Rossini e la musica, Dolcini e Stefanini. Persone che hanno lasciato la scia e che, sono convinto, non avevano una visione egoistica della felicità». Felicità, che il sindaco ha ritrovato negli occhi di Giorgia Righi, premiata come “Orgoglio pesarese dell’anno”: «Sta portando avanti con grande tenacia il messaggio dell’accessibilità».  

Poi ha concluso: «In questa città c’è un filo che ci lega, una striscia che tante persone speciali hanno lasciato: una grande eredità che con orgoglio portiamo avanti».  

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info