Attualità

venerdì 29 novembre 2019

Il Comune di San Costanzo adotta "Il Manifesto della Comunicazione non Ostile"

Il Comune di San Costanzo adotta "Il Manifesto della Comunicazione non Ostile"

Dopo la delibera di Giunta dello scorso 12 novembre e la relativa comunicazione in Consiglio Comunale di mercoledì scorso, si è formalmente completata l’adozione da parte del Comune di San Costanzo de “Il Manifesto della Comunicazione non Ostile”. Il Manifesto è un progetto sociale di sensibilizzazione contro la violenza delle parole promosso dall’Associazione no-profit Parole O_Stili di Trieste che ha l’obiettivo di responsabilizzare gli utenti della rete all’uso di forme di comunicazione non ostile, nella consapevolezza del fatto che “virtuale è reale”. L’ostilità, anche se veicolata attraverso un mezzo di comunicazione digitale, ha comunque e sempre conseguenze concrete nella vita delle persone. Il Manifesto è stato creato grazie alla partecipazione collettiva circa 300 professionisti ed esperti della comunicazione, tradotto in 30 lingue e declinato in 6 ambiti - politica, pubblica amministrazione, sport, educazione, aziende è scienza - ha ricevuto due medaglie del Presidente della Repubblica ed è composto da 10 punti:


Virtuale è reale

Sì è ciò che si comunica

Le parole danno forma al pensiero

Prima di parlare bisogna ascoltare

Le parole sono un ponte

Le parole hanno conseguenze

Condividere è una responsabilità

Le Idee si possono discutere. Le persone si devono rispettare

Gli insulti non sono argomenti

Anche il silenzio comunica


Con l’adesione al manifesto, l’amministrazione comunale intende promuovere una consapevolezza sulle responsabilità individuali nell’uso di linguaggi non ostili e diffondere pratiche virtuose della comunicazione per rendere la rete un luogo più rispettoso e civile. Al contempo si intende prendere il manifesto anche come punto di riferimento nei progetti di comunicazione e relazione dell’ente nei servizi alla cittadinanza. In questi giorni, assieme a tanti altri piccoli comuni italiani, il manifesto è stato contemporaneamente sottoscritto dai sindaci dei comuni di Milano e Torino nell’ambito dell'iniziativa #StileComune, mentre la stessa ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), nel nome del neo-rieletto presidente Antonio Decaro, ne ha promosso la diffusione inviando una lettera di invito all’adesione a tutti i comuni associati.


Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info