Attualità

martedì 09 febbraio 2021

Il Comune di Pesaro stanzia 400 mila euro per affitti e bollette alle famiglie in difficoltà: ecco chi può accedere

Il Comune di Pesaro stanzia 400 mila euro per affitti e bollette alle famiglie in difficoltà: ecco chi può accedere

di Matteo Ricci, sindaco di Pesaro

Fondo anticrisi: il Comune di Pesaro stanzia 400mila euro per affitti e bollette alle famiglie in difficoltà: "Vicini ai più deboli con un contributo straordinario".

L’Amministrazione ha deciso di stanziare 400mila euro come sostegno rivolto a situazioni di disagio abitativo ed emergenze sociali. 

Si tratta di un incremento di 150mila euro, rispetto ai 250mila che il Comune di Pesaro aveva deciso di stanziare nel bilancio di previsione 2021, lo scorso dicembre. 

Una cifra già superiore rispetto a quella degli scorsi anni, per far fronte anche alle nuove criticità emerse con l’emergenza sanitaria: famiglie, anziani e singoli cittadini che si trovano oggi in grande difficoltà. 

Chi può accedere?

- disoccupati, lavoratori precari, lavoratori autonomi,

- cittadini con Isee fino 18mila euro (anno corrente),

- chi paga affitto o mutuo prima casa.

I contributi?

- 700 euro per famiglie composte da 1- 2 persone,

- 900 euro per famiglie composte da 3 – 4 persone,

- 1200 euro per famiglie da 5 persone in su.

I tempi?

Entro la fine della prossima settimana verrà pubblicato il bando sul sito del Comune, con modalità e termini di presentazione della domanda. 


Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info