Attualità

mercoledì 19 maggio 2021

Gola del Furlo, due regolamenti di prossima emanazione: uno sulla sentieristica, l'altro sull'uso della canoa

Gola del Furlo, due regolamenti di prossima emanazione: uno sulla sentieristica, l'altro sull'uso della canoa

di Ufficio Stampa

Si è conclusa con il dono dei volumi della collana “I quaderni del Furlo” la visita del tenente colonnello Giuseppe Tedeschi, Comandante del Gruppo Carabinieri Forestale di Pesaro e Urbino, al Museo del Territorio “Lorenzo Mannozzi – Torini”, sede della Riserva naturale statale “Gola del Furlo” gestita dalla Provincia di Pesaro e Urbino, accolto dal presidente della Provincia Giuseppe Paolini e dal direttore della Riserva Maurizio Bartoli.  

“Ringrazio il Comandante – ha detto Paolini – per aver accettato il nostro invito. I Carabinieri Forestali sono il principale punto di riferimento per la vigilanza ed il controllo del territorio della Riserva ed intendiamo proseguire il proficuo rapporto avviato con i suoi predecessori, in un’ottica di collaborazione per gestire al meglio quest’area protetta”.

“Noi Carabinieri Forestali – ha detto il Comandante Giuseppe Tedeschi – siamo protagonisti insieme alla Riserva di un’attività di coordinamento per la tutela di un territorio meraviglioso che, per essere conservato intatto, necessita di molte professionalità. Una tutela da non intendere come divieto o inibizione all’area, ma come fruibilità nazionale, coerente con quelli che sono gli obiettivi della Riserva”.  

Il direttore della Riserva Maurizio Bartoli ha illustrato le attività e le azioni all’interno dell’area protetta, il Piano di gestione ed il regolamento attuativo adottati dal Ministero dell’Ambiente nel 2014, la strategia “Natura protetta alla portata di tutti” avviata nel 2015, l’attribuzione da parte di Europark Federation della “Carta europea del turismo sostenibile” nel 2016 e l’ingresso della Riserva, nel 2020, nella ‘rete’ del progetto Europeo QneSt (Quality Network on Sustainable Tourism) come eccellenza nel turismo accessibile e sostenibile. “Con il Comandante Tedeschi – ha detto Maurizio Bartoli al termine dell’incontro – ci siamo anche confrontati su due regolamenti di prossima emanazione, uno relativo all’uso della canoa lungo il fiume Candigliano, l’altro legato alla sentieristica e all’utilizzo delle mountain bike, entrambi molto attesi dagli appassionati dei rispettivi settori. Al riguardo il Comandante ci ha fornito preziose indicazioni per il loro perfezionamento, mostrando grande disponibilità e interesse alle tante iniziative avviate e in programma”.

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info