Attualità

giovedì 21 gennaio 2021

Ecobonus e incentivi per installazione di caldaie e impianti: «L'ENEA sta bloccando tutto»

Ecobonus e incentivi per installazione di caldaie e impianti: «L'ENEA sta bloccando tutto»

di Ufficio Stampa CNA Pesaro Urbino / Claudio Salvi

Ottenere agevolazioni per l’installazione di caldaie a condensazione, climatizzatori, caldaiette, condizionatori sembra diventato un percorso ad ostacoli per cittadini e imprese.

Lo denuncia CNA Installazione e Impianti di Pesaro e Urbino che segnala un evidente paradosso. Da una parte il Governo delibera la proroga degli eco-incentivi nelle misure del 50 e 65% per tutto il 2021 dall’altra l’Enea (l’agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l'energia e lo sviluppo economico), non apre almeno fino a marzo il suo portale per presentare le pratiche relative all’ottenimento delle detrazioni fiscali e relativi sconti in fattura.

“È davvero incredibile – dice Fausto Baldarelli, responsabile di CNA Costruzioni e Installazioni Impianti di Pesaro e Urbino – ma le imprese sono attualmente bloccate da questo inspiegabile ritardo. Non poter presentare le pratiche relative alle detrazioni fiscali al portale dell’Enea, significa infatti non poter acquistare né installare caldaie, climatizzatori, etc. Pena la perdita delle agevolazioni. Si tratta di una stortura incomprensibile. Come è possibile, in piena stagione invernale e con gli incentivi approvati dal Governo da tempo, tenere chiuso un portale ed impedire di fatto la presentazione delle domande?

Se un cittadino ha la necessità di cambiare una caldaia e di installarla immediatamente rischia di perdere le detrazioni fiscali a meno che non attenda di farlo a marzo quando finalmente l’Enea sarà pronta ad accogliere le pratiche. Un vero e proprio paradosso ed un esempio di inefficienza che CNA denuncia su segnalazione delle proprie imprese.

“Chiediamo – conclude Baldarelli – che Governo e parlamentari eletti nelle Marche si attivino al più presto per sollecitare Enea ad aprire immediatamente il portale e la ricezione delle pratiche relative agli Ecobonus e sbloccare questa situazione paradossale che evidenzia ancora una volta la poca tempestività di una agenzia  che dovrebbe agevolare e non ostacolare l’adeguamento degli impianti di riscaldamento ed efficientamento energetico di edifici pubblici e abitazioni del nostro Paese”.

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info