Attualità

mercoledì 01 aprile 2020

Dipendenti di attività artigiane chiuse causa Covid: c'è il Fondo di solidarietà bilaterale, parte il piano speciale

Dipendenti di attività artigiane chiuse causa Covid: c'è il Fondo di solidarietà bilaterale, parte il piano speciale

di Ufficio Stampa CNA

Artigiani fermi e dipendenti a casa. Se per l’industria è prevista la cassa integrazione, per i piccoli cosa si può fare? La CNA di Pesaro e Urbino informa che il Fondo di solidarietà bilaterale alternativo dell’artigianato costituito ai sensi dell’art. 27 d.gs. 148/2015 e autorizzato dal Ministero del lavoro, ha deliberato un piano speciale di sostegno al reddito ex art. art. 19, d.l. 18/2020.

Si tratta di un piano importante che muove dall’esigenza dei lavoratori che si trovano temporaneamente sospesi dal lavoro perché i relativi datori di lavoro artigiani a causa del Covid-19 sono stati costretti a sospendere o ridurre l’attività d’Impresa.

Viene aggiornata la regolamentazione del sostegno al reddito che permette l’accesso all’assegno ordinario a favore dei lavoratori dipendenti da datori di lavoro artigiani, introducendo tra le causali quella riferita all’emergenza Covid-19. L’aggiornamento di tali regolamentazioni riguarda l’assetto istituzionale e procedimentale già autorizzato dal Ministero del Lavoro.

Anche i datori di lavoro artigiani non in regola con la contribuzione potranno chiedere la prestazione Covid-19, procedendo con l’iscrizione a FSBA e con la regolarizzazione della relativa posizione. Tale regolarizzazione potrà avvenire anche mediante la rateizzazione dell’importo dovuto a partire dalla ripresa del versamento dei contributi.

Possono essere presentate le domande per le prestazioni emergenza Covid-19, secondo le modalità stabilite da Fsba. Tali domande possono riguardare sia la prosecuzione delle prestazioni in corso dal 23 febbraio, che le prestazioni relative ai periodi di sospensione nel limite delle 9 settimane previste dal decreto. Tali domande possono essere presentate fino al 31 maggio 2020.

Tutte le procedure, l’iscrizione, le domande relative alle prestazioni, gli adempimenti formali, dovranno essere effettuati mediante la piattaforma informatica Fsba.

Per informazioni e chiarimenti rivolgersi agli Uffici Paghe delle sedi CNA della provincia di Pesaro e Urbino oppure via email: info@fondofsba.it  o seguire le istruzioni all’indirizzo www.fondofsba.it

 

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info