Attualità

sabato 17 ottobre 2020

Confartigianato: "Se le attività dovranno chiudere alle 22:00 sarà fatale per le nostre imprese"

Confartigianato: "Se le attività dovranno chiudere alle 22:00 sarà fatale per le nostre imprese"

di Confartigianato Imprese Ancona - Pesaro e Urbino

Confartigianato Imprese Ancona – Pesaro e Urbino si dichiara fortemente contraria all’ipotesi di chiusura delle attività alle ore 22.00. Dopo il lockdown e la penalizzazione inflitta dall’ultimo Dpcm del 13 ottobre, l’ennesima restrizione risulterebbe fatale per le imprese della ristorazione e della somministrazione.

Sbagliato confondere la politica economica con la situazione sanitaria – dichiara Marco Pierpaoli, Segretario Generale di Confartigianato Ancona – Pesaro e Urbino – che aggiunge – ogni Regione dovrebbe attuare dei provvedimenti adeguati alla propria situazione. Serve una concertazione con le attività economiche per evitare che il problema sanitario diventi economico. Ma soprattutto attenzionare la situazione evitando di creare allarmismi.

Le nostre attività – continua Pierpaoli – rispettano in tutto e per tutto gli attuali protocolli. Occorre piuttosto una maggiore sensibilizzazione nei giovani e una migliore organizzazione dei trasporti pubblici dove è più facile la concentrazione e quindi la diminuzione del distanziamento.

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info