Attualità

giovedì 13 agosto 2020

Cartoceto ha unito enogastronomia e scienza e la cosa ha funzionato

Cartoceto ha unito enogastronomia e scienza e la cosa ha funzionato

Un’atmosfera intima e raffinata è quella che, ieri sera, ha avvolto di magia il borgo antico di Cartoceto per l’iniziativa “Stelle d’argento”.

Nel pieno rispetto delle normative di sicurezza anti Covid19, infatti, nei dieci locali aderenti a partire dalle ore 19 e sino a tarda serata, si è registrato il tutto esaurito per una proposta in grado di coniugare cucina di qualità tra piatti della tradizione, proposte enogastronomiche ed agroalimentari, musica, l’osservazione delle stelle e le altre iniziative scientifiche proposte al Museo del Balì.

«Questa è certamente la risposta che ci attendevamo e che è arrivata – racconta soddisfatto il Sindaco di Cartoceto Enrico Rossi – L’importante adesione di pubblico conferma la riconoscibilità e identificazione sempre più marcate di Cartoceto in ambito agroalimentare d’eccellenza, tanto a livello locale, quanto nazionale. L’evento è stato poi impreziosito dalla sinergia con il Museo del Balì – continua Rossi – Una collaborazione che deve consolidarsi in maniera sempre più importante e non solo perché il Comune di Cartoceto è socio fondatore del museo, ma perché crediamo fortemente che questa collaborazione apporti benefici ad entrambi, per un verso in termini di grandi ricadute sulle attività ricettive e ristorative del Comune di Cartoceto, e per un altro perché in grado di ampliare l’offerta turistica e, di conseguenza, il numero di visitatori dell’importante museo scientifico. Ad oggi – evidenzia il Sindaco Enrico Rossi – il Museo del Balì registra circa 45mila presenze annuali caratterizzate fortemente dalla popolazione studentesca. Ma dietro ad ogni studente –puntualizza - c’è una famiglia e credo che noi, come territorio che esprime l’unica DOP olearia della regione Marche, che offre eccellenze in ambito caseario e vitivinicolo abbiamo il dovere di intercettare quel tipo di target turistico e offrire un giusto supporto per incrementare ulteriormente la proposta culturale a tutto tondo del Museo del Balì».

Grande la soddisfazione espressa poi dai ristoratori e dai partecipanti all’iniziativa, nonché dall’altro volto organizzativo dell’evento, quello della Pro Loco Cartoceto.

«Creare sul nostro territorio delle iniziative che siano in grado di valorizzare Cartoceto, è di fatto il nostro obiettivo in quanto Pro Loco – spiega il presidente Paolo Gilebbi – Siamo dunque convinti che nel lavoro a due mani con il Comune il nostro contributo vada in quella direzione e ieri sera si è visto: i locali aderenti all’iniziativa hanno registrato un’ottima adesione, la proposta enogastronomica si è accompagnata a quella musicale di livello e a quella scientifica proposta dal Museo del Balì. Una sinergia vincente certamente da replicare».


Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info