Attualità

mercoledì 08 aprile 2020

Biancani: "Servono finanziamenti straordinari per associazioni, fondazioni e onlus che garantiscono l'assistenza domiciliare"

Biancani: "Servono finanziamenti straordinari per associazioni, fondazioni e onlus che garantiscono l'assistenza domiciliare"

di Ufficio Stampa

Prevedere per il 2020 un intervento straordinario a favore degli enti del volontariato che integrano a domicilio l'assistenza sanitaria e socio-sanitaria e in generale per tutto il terzo settore. Lo chiede il consigliere regionale Andrea Biancani (Pd) che ha presentato una mozione per sollecitare finanziamenti regionali speciali. «Durante l'emergenza sanitaria dovuta al Covid-19 – spiega Biancani – le iniziative pubbliche delle associazioni di volontariato per la raccolta fondi e le tradizionali campagne di sensibilizzazione accompagnate dalla vendita di prodotti sono state ridotte o del tutto sospese. In questo momento cittadini e imprenditori sono giustamente e necessariamente invitati a sostenere prima di tutto i presidi sanitari e l'acquisto di attrezzature per contrastare l'epidemia, ma il lavoro svolto dagli enti attraverso i suoi volontari e il personale qualificato, soprattutto a domicilio, non si ferma, anzi, le richieste di intervento per molti di loro sono triplicate». Il terzo settore comprende tutte le associazioni senza scopo di lucro che operano con finalità civiche, sociali e solidaristiche. Le organizzazioni che forniscono assistenza domiciliare sono numerose e si occupano in particolare di malati con patologie neurodegenerative (schlerosi multipla, Alzheimer, Parkinson ecc.), malati oncologici, terminali ed altri malati cronici che hanno bisogno di specifici interventi sanitari e riabilitativi anche al di fuori degli ospedali. «Nel tempo l'aiuto capillare e competente offerto da associazioni, fondazioni e onlus è diventato complementare a quello delle strutture sanitarie – sottolinea Biancani – e adesso che dobbiamo evitare il sovraccarico degli ospedali il loro contributo è ancora più prezioso. Le patologie gravi durante questa emergenza non sono scomparse, ma rischiano di non avere la giusta attenzione, e questi pazienti, particolarmente vulnerabili, devono essere oggi più che mai curati a casa. Da sempre credo che tutelare il lavoro svolto da questi enti debba essere anche per le istituzioni pubbliche una priorità e in questi giorni ho raccolto la richiesta di aiuto di molti dei loro rappresentanti. Per questo nella mozione ho chiesto un intervento straordinario della Regione, dobbiamo sostenere chi ci aiuta a garantire l'assistenza domiciliare e in generale tutto il mondo associazionistico del terzo settore».

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info