Attualità

mercoledì 01 aprile 2020

Artigiani e commercianti esclusi dai mutui prima casa, Bordoni (CNA): "Inaccettabile, ci siamo rivolti al ministro"

Artigiani e commercianti esclusi dai mutui prima casa, Bordoni (CNA): "Inaccettabile, ci siamo rivolti al ministro"

di Ufficio Stampa CNA

Artigiani, piccoli imprenditori e commercianti esclusi dal Fondo di solidarietà mutui “prima casa”.  “Una cosa inaccettabile – commenta Moreno Bordoni, segretario della CNA di Pesaro e Urbino – e discriminante nei confronti di una categoria che rappresenta il 90% del tessuto produttivo”. Per Bordoni inoltre “occorre porre subito rimedio ad una colossale svista. Ci auguriamo solo sia stata tale e non una scelta precisa del Governo”.

Secondo quanto informa la CNA, infatti, gli artigiani e altre categorie del lavoro autonomo sono esclusi dai benefici del Fondo solidarietà “prima casa” previsto dal Decreto Cura Italia. Una situazione inaccettabile a giudizio della CNA che ha scritto al ministro dell’Economia Roberto Gualtieri per segnalare la necessità di modificare l’art. 4 del decreto attuativo del 25 marzo, che ammette ai benefici del Fondo soltanto le attività indicate all’art. 1 della legge 22 maggio 2017 n. 8. In questo modo non possono accedere al Fondo Gasparrini gli artigiani, i piccoli commercianti, i coltivatori diretti. Il decreto esclude, inoltre, i liberi professionisti non ordinisti, ammettendo soltanto coloro che aderiscono ad associazioni professionali iscritte nell’elenco del ministero dello Sviluppo Economico.

CNA ha valutato positivamente la misura del Decreto Cura Italia che prevede la possibilità per lavoratori autonomi e liberi professionisti di accedere al Fondo, nella convinzione che la definizione di lavoratore autonomo e di professionista avesse una interpretazione in linea con le finalità del Cura Italia: assicurare sostegni economici ai soggetti più colpiti dalla crisi provocata dalla diffusione del virus COVID-19.

Pertanto la CNA ha chiesto al ministro Gualtieri di riconsiderare urgentemente i requisiti per l’accesso al Fondo per consentire agli artigiani e al mondo del lavoro autonomo di beneficiare della misura.

 

Condividi

Primo, registrazione presso il Tribunale di Pesaro n°3/2019 del 21 agosto 2019. P.Iva 02699620411

Primo utilizza Cookie di terze parti per personalizzare gli annunci pubblicitari e analizzare il traffico in ingresso. Fornisce informazioni ai Partner sul modo in cui utilizzi il sito, i quali potrebbero utilizzarle secondo quanto previsto delle proprie norme. Per saperne di più o negare il consento a tutti o alcuni cookie clicca su Maggiori Info. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei Cookie da parte dei servizi citati nell'Informativa Estesa.

Maggiori Info